Ha rinunciato a presenziare ad un incontro dell’ONU a New York il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, per essere presente in aula oggi all’udienza per il processo Mills, in cui è imputato per corruzione di atti giudiziari.

Protagonista oggi in aula la testimonianza di Maria de Fusco, amministratore del fondo Struie dove passarono 600.000 dollari, la presunta mazzetta pagata all’avvocato inglese David Mills perché dicesse il falso in altri due processi in cui il Cavaliere era imputato, riguardanti le tangenti alla Guardia di Finanza e All Iberian.

Galleria di immagini: Silvio Berlusconi in TV

I giudici hanno accolto la richiesta dei legali di Berlusconi di ascoltare i testimoni due volte, una per rispondere alle domande dei PM e una per rispondere a quelle della difesa di Berlusconi. Inutile l’opposizione del PM Fabio De Pasquale, che si era dichiarato contrario alla cosa.

Nonostante i problemi giudiziari, Berlusconi ha tenuto un atteggiamento scherzoso al suo ingresso in aula, condito da battute ai reporter e giornalisti in attesa.

“Io sto bene, voi invece avete delle brutte facce”.

Così avrebbe detto in risposta alle loro domande su come si sentisse.

Ieri è inoltre scaduto l’ultimatum che la Procura di Napoli aveva concesso al presidente del Consiglio per scegliere la data per l’audizione con i PM partenopei, che vorrebbero sentire Berlusconi come persona informata sui fatti nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta estorsione orchestrata ai suoi danni da Gianpiero Tarantini, Valter Lavitola e sua moglie.

Fonte: Tgcom