Silvio Berlusconi lascia Palazzo Chigi. Ormai siamo realmente all’atto finale del governo dimissionario, con l’ormai ex Premier che abbandona stanze e uffici presi in consegna nel 2008. Ormai sbalzato anche dalle maggiori prime pagine dei quotidiani in favore del suo futuro sostituto, Mario Monti, il leader Pdl si prepara al prossimo difficile periodo di transizione.

Prima di andarsene però l’ex Silvio Berlusconi ha scelto di completare l’ultimo “giro” di telefonate chiamando Barack Obama e Dimitri Medvedev.

Galleria di immagini: Silvio Berlusconi, dimissioni

Nei giorni scorsi sono stati contattati anche i grandi leader europei come Nicolas Sarkozy, Angela Merkel e David Cameron. Sentiti anche il Primo ministro israeliano Netanyahu e quello russo Putin.

Fra i contatti di questi giorni anche quello che è ormai un ex leader mondiale, il precedente inquilino della Casa Bianca, George W. Bush. La notizia di questi colloqui di commiato viene diffusa attraverso una nota ufficiale rilasciata da Palazzo Chigi, dalla quale si apprende anche di una lettera personale inviata proprio dal Presidente russo Medvedev. Un ringraziamento personale a Silvio Berlusconi:

«Per il prezioso lavoro svolto a favore dello sviluppo delle relazioni bilaterali e per l’apprezzato contributo d’esperienza in ambito

internazionale nella sua qualità di uno dei politici più esperti e autorevoli del mondo.»

Fonte: La Repubblica