Simona Ventura all’attacco dei meccanismi che regolano la musica e la televisione. E si ritorna a parlare della sua assenza da X-Factor, non esattamente una novità, dato che già l’anno scorso la Ventura aveva rifiutato di partecipare al talent show.

Ancora non si sa nulla de “L’isola dei famosi“, che non è in palinsesto per ora e che la Ventura definisce, in un’intervista a Panorama, come un limone che non deve essere strizzato fino in fondo solo perché è rimasta qualche goccia di succo.

Ad avere la peggio nella sua intervista, le case dicografiche e i loro interessi, che regolano un programma come X-Factor:

Giusy Ferreri è fuggita da certi meccanismi ed è stata attaccata. Come è successo con Rossano Rubicondi e Belen. Ognuno fa le sue scelte. Quando mi chiamò l’agente di allora di Belen, Franchino Tuzio, per dirmi che le avevano proposto “Scherzi a parte”, la lasciai andare sebbene avesse un contratto che la legava all’Isola fino a maggio. Non mi aspetto riconoscenza né provo delusione. Non voglio più avere niente a che fare con lei, sta con una persona (Fabrizio Corona, ndr) di cui non voglio parlare, quell’uomo mi ha perseguitata per due anni e mezzo, non posso stare serena.

Uno dei suoi scudi però va ad Antonella Clerici, attaccata per il suo stipendio milionario solo perché è in Rai, senza calcolare l’indotto che un presentatore carismatico produce. Ma la Ventura pensa anche al suo futuro: un sogno, una prima serata con Fiorello.