È un bilancio positivo quello che Simone Annichiarico sta facendo della sua vita al mensile “Max”. Fortemente voluto da Maria De Filippi ad Italia’s Got Talent, il figlio di Walter Chiari, ha riscosso un suo successo personale. La sua esperienza televisiva al fianco di Belen Rodriguez è servita a dargli molta visibilità, di lei si diceva affascinato, per quel suo essere sensuale ma anche simpatica, disponibile e sempre sorridente.

Un’intervista molto sincera, che fa scoprire un Simone Annichiarico che non ha la minima intenzione di sgomitare per conquistarsi un posto al sole nel mondo dello spettacolo:

“Sicuramente lavorare con Belen mi ha dato più visibilità. Faccio televisione per soldi, la fama non m’interessa. Oggi poi il successo non è sempre il riconoscimento di un talento. E’ pieno di impostori che non sanno fare nulla. Non ci sarà mai un erede di Tognazzi, Bramieri o Chiari… erano unici e insostituibili”.

Un tenero ricordo anche per suo padre:

“Papà era una persona fisica, tenera e affettuosa, nell’intimità ero il suo cucciolo. Ci siamo sempre detti tutto, non gli ho mai mentito. Anche se sono un bugiardo, come lo era lui. Ma uso le bugie a fin di bene… Mi ha lasciato l’autoironia e mi ha insegnato a cercare sempre la verità”.

Walter Chiari era un conquistatore, tanti i cuori infranti, Simone Annichiarico è diverso, più timido con le donne:

“Non le faccio impazzire, ma non mi lamento. Sono troppo timido per fare il conquistatore, preferisco essere sedotto, è meno faticoso. Ad alcune ho lasciato una cesta di corna che non riuscivano più a muoversi. Ma sono anche stato con una stessa donna per anni, senza mai tradirla”.

Non fa progetti per il futuro, preferisce vivere alla giornata, spiega Simone Annichiarico, potrebbe anche fare il benzinaio, l’unico dato certo è che continuerà a scrivere: “Le mie trasmissioni non le rivedo, la biografia di mio padre, invece, l’ho attesa con ansia per potermi rileggere!”.