Grossi risultati per SKY in termini di ascolti nella giornata di martedì: 9.340.377 spettatori unici hanno seguito i canali SKY. Un dato importante per la piattaforma di proprietà di Rupert Murdock, soprattutto in questo periodo, in cui SKY balza agli onori della cronaca soprattutto per essere danneggiata da alcuni punti del decreto Romani, in particolare per quanto riguarda le restrizioni sulle entrate pubblicitarie, che dovrebbero essere fissate a un tetto del 12%.

E a proposito di percentuali, lo share medio di ieri si è attestto allo 7,6%, che sale al 9,8% considerando il target commerciale 15 – 54 anni: inoltre, se al dato si aggiungono i canali satellitari ricevibili attraverso il decoder SKY, lo share sale al 9%, 11,4% per il target commerciale di cui sopra.

L’audience ha registrato maggiori presenze in mattinata e nel pomeriggio, calando nel primetime e in seconda serata. Il risultato complessivo è comunque buono, se si considera che SKY non è posseduto praticamente dall’intera popolazione nazionale, come avviene per i canali completamente gratuiti in analogico, che sono le prime tre reti Rai, le tre classiche reti Mediaset e La7.

Premiati in particolare i canali tematici su cinema e sport: nel corso dell’intera giornata, la Fox ha raggiunto i 3.899.722 spettatori unici, seguita da SKY Cinema con 2.617.598, SKY Sport e SKY Calcio con 2.046.849.