La Corte d’Appello di Milano ha accolto il reclamo presentato dalla Lega Calcio e da SKY contro la decisione presa dal Tribunale di Milano nel novembre scorso di annullare la transazione portata a termine, a favore di SKY, per l’assegnazione dei diritti calcistici 2010-2012.

La Lega Calcio fu inibita, a seguito anche di una indagine dell’Antitrust, per presunto favoreggiamento verso SKY, soprattutto per aver inglobato in un unico pacchetto i diritti sia della Serie A che della Serie B delle prossime due stagioni, confluiti entrambi nelle mani dell’azienda di Rupert Murdoch.

Conto TV, nella figura del suo editore Marco Crispino, aveva messo in moto il meccanismo di annullamento della transazione. Oggi però la Corte d’Appello ha rovesciato completamente la situazione, dando ragione alla Lega Calcio e a SKY e ripristinando l’esito delle trattative ormai concluse da quasi un anno.

Non si arrende Marco Crispino, che ha già annunciato di voler fare ricorso contro l’ultima decisione degli organi di giudizio:

Siamo pronti a riproporre le nostre ragioni davanti al tribunale.