Partirà il 5 ottobre (anche se l’inizio era previsto prima) il nuovo cartone animato di Hiro, dal titolo Slayers Revolution, In realtà si tratta dell’ennesimo capitolo in anteprima mondiale di una “vecchia” saga, andata precedentemente in onda in Italia con lo sfortunato titolo di “Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo (per Rina)”, con la sigla cantata dall’immancabile Cristina D’Avena.

L’inizio della serie era stato previsto per il 23 settembre, ma la rete ha informato che questo non è stato possibile, a causa di alcuni ritardi nella realizzazione degli spot, che poi avrebbero avuto solo pochissimo tempo per pubblicizzare il nuovo programma.

La storia prende le mosse dalla maga Rina e dal suo amico Guido, spadaccino senza arma (possedeva una spada di luce), perduta nel corso dell’ultima battaglia. I due si trovano improvvisamente nel regno di Ruvinagardo mentre sono in viaggio alla ricerca di una nuova arma: incontrano nuovi amici e potenziali nemici. Rina viene sospettata della distruzione dei carri armati dell’esercito del regno, ritenuti intoccabili perché immuni alla magia.

Non è stata lei: è responsabile Pokota, principe di Taphorasia, un regno nascosto dalle nebbie e colpito da una grave malattia, la cui popolazione, per essere salvata, è stata congelata da Zeno, il monaco rosso.

Pokota, trasformatosi in un buffo animaletto dalle lunghe orecchie sta distruggendo i carri armati da lui stesso ideati per evitare che se ne faccia un cattivo uso. Da qui un’infinita serie di intrighi avvincenti, che fa venire in mente allo spettatore la domanda più antica del mondo: riuscirà il bene a trionfare sul male?