Aspettare un bambino è un desiderio che molte donne non vedono l’ora di realizzare, ma è pur vero che questo momento irripetibile della propria vita mette il corpo a dura prova: smagliature gravidanza e chili di troppo accumulati repentinamente possono causare inestetismi che saranno in seguito difficili da mandar via. Nel caso delle smagliature provocate dalla gravidanza poi, la difficoltà nel tornare ad un livello iniziale può essere quasi insormontabile. Proprio per questo motivo, quando si parla di smagliature in gravidanza è assolutamente necessario giocare d’anticipo ed effettuare una corretta prevenzione, in modo da evitare il problema all’origine.

Smagliature gravidanza: le cause

Le smagliature in gravidanza, generalmente, tendono a comparire soprattutto nelle ultime settimane di gestazione, quando la pancia cresce sempre di più e la pelle viene messa a dura prova. La pancia non è però l’unica zona del corpo che potrebbe essere interessata dalla comparsa delle smagliature: anche seno, fianchi, glutei e cosce possono esserne colpite.

Quando le antiestetiche striscioline bianche o rosate appaiono sulla pelle significa che è avvenuta una rottura delle fibre elastiche della pelle. Quando sono rosee vuol dire che le smagliature sono appena comparse: con il trascorrere del tempo, invece, tenderanno ad assumere una colorazione molto più chiara. Al termine della gravidanza possono migliorare leggermente ma non scompariranno più: è per questo che bisogna far leva sulla prevenzione.

Smagliature gravidanza: prevenzione

Dato che è praticamente impossibile sapere se le smagliature compariranno o meno nel corso della gravidanza (se si hanno già delle smagliature è però probabile che ciò accada), sarebbe bene effettuare la prevenzione a prescindere. La prima cosa da fare, sia per evitare conseguenze estetiche ma anche conseguenze sulla propria salute in generale, è quella di non accumulare troppi chili in eccesso, o meglio, di non accumularne più di quelli necessari alla normale evoluzione della gravidanza.

In seconda battuta, armi efficaci contro le smagliature possono essere una corretta alimentazione e una perfetta idratazione del corpo. Quest’ultima inizia con l’abitudine di bere molta acqua nel corso della giornata. Accanto ad un corretto stile di vita che impedisca di accumulare troppi chili in eccesso, esistono molte creme che si possono impiegare durante a gravidanza e che possono contribuire a prevenire le smagliature. Ovviamente, nel caso in cui si decidesse di utilizzare delle creme, occorre informarsi se possono essere usate nel corso della gravidanza (a questo proposito, ci si può rivolgere ad una farmacia).

Smagliature gravidanza: tenerle sotto controllo

Come già ricordato, una volta comparse è davvero difficile, se non quasi impossibile, mandare via le smagliature. Per quanto riguarda quelle comparse in gravidanza, solitamente dopo circa un anno dal parto tendono ad essere meno evidenti. Nonostante esistano dei trattamenti da provare (attenzione ad alcuni di essi, però, perché sono incompatibili sia con lo stato di gravidanza sia con l’allattamento) è bene sapere che quasi nessuno di essi è completamente risolutivo.

Usare farmaci a base di tretinoina (Retin-A) e acido glicolico oppure sottoporsi a trattamenti laser per migliorare l’elasticità delle pelle o per modificarne la pigmentazione possono essere alcune delle soluzioni da sfruttare per migliorare le smagliature. In tutti i casi, chiaramente, occorre rivolgersi a dei professionisti.