Uno dei biglietti da visita delle donne sono sicuramente le mani e naturalmente la parte che più risalta sono le unghie.

Le donne amano avere mani e unghie curate, e per fare in modo che la manicure duri il più possibile, molte scelgono lo smalto semipermanente, che a differenza dello smalto normale, ha una maggiore durata, circa tre settimane.

Vediamo cosa occorre :le due basi , uno smalto semipermanente (o due per creare la vostra combinazione di colore da voi desiderata) e la lampada a raggi UV, che servirà per fissare il colore.

Pulire l’unghia dalle cuticole, usare un buffer bianco per l’opacizzazione delle unghie e utilizzare una limetta gessata per eliminare la polvere in eccesso, fatto ciò, stendete uno strato di base trasparente (base-finish) e mettete le dita nella lampada UV (il tempo di esposizione è indicato nella marca dello smalto);  Successivamente stendete il colore di smalto da voi scelto e dopo un’altra passata di lampada, procedete con il secondo strato di colore, per poi ripassare nuovamente alla lampada UV. Infine riprendete la base trasparente e passatela sopra come top coat finale e utilizzate nuovamente  la lampada. L’ultimo passaggio sarà  quello di sgrassare l’unghia con un cleanser o con dell’olio per cuticole.

Gli unici  rischi che si corrono con questa tecnica possono essere: unghia  deboli che si spezzano facilmente,  assumere  un colore più giallastro,  allergie inerenti ai prodotti che si utilizzano e qualche difficoltà dovuto alla rimozione dello smalto.

photo credit: TartanHearts via photopin cc