Anche il bagno, che una leggenda metropolitana vuole essere il luogo più amato dagli italiani, è stato soggetto a un pesante restyling da designer e società altisonanti, che hanno visto tra rubinetterie e porcellane un potenziale mercato HiTech ancora inesplorato.

Probabilmente deve essere quello che ha pensato iHouse, quando ha concepito lo SmartFaucet, il rubinetto intelligente in grado di riconoscere il volto della persona che gli sta di fronte.

Il rubinetto è dotato di un display LCD e di sensori di immagine che catturano il volto della persona che si accinge ad aprire l’acqua, calda o fredda che sia.

A questo punto potreste chiedervi… “a cosa mi serve un sensore che riconosce il mio viso?” La risposta è molto semplice: se siete soliti utilizzare l’acqua a una certa temperatura, potreste impostare la gradazione dell’acqua e il flusso di uscita che preferite e memorizzarne il valore. La stessa cosa potranno fare anche gli altri abituali utilizzatori del bagno. Ogni volta che qualcuno vuole così aprire il rubinetto, avrà a disposizione acqua a temperatura e flusso indicati dal settaggio.

L’indicazione della temperatura è fruibile anche grazie a delle luci LED che ne colorano il flusso in uscita con tinte che variano in maniera graduale tra il rosso e il blu.

Non è tutto: SmartFaucet è pensato anche per gli uomini d’affari dando loro la possibilità di controllare il calendario, leggere la posta elettronica con un accesso a Internet, visionare le previsioni meteo della propria città e avere indicazioni sulla temperatura all’esterno dell’abitazione. Decisamente un ottimo passatempo mentre ci si lava i denti.