I reali di Svezia hanno accolto i Premi Nobel del 2015 al Municipio di Stoccolma per un sontuoso banchetto che li ha visti ricevere il loro riconoscimento: a fare gli onori di casa è stato il Re Carlo XVI Gustavo, il quale ha consegnato i premi ai vincitori, ma parte dell’attenzione non poteva non catalizzarsi anche sulle donne della casa reale.

Per questa importante occasione, infatti, le principesse hanno sfoggiato alcuni dei loro look migliori, specie per quanto riguarda l’ultima arrivata in famiglia, la Principessa Sofia di Svezia: per il banchetto, infatti, la consorte del principe Carlo Filippo di Svezia ha indossato un abito firmato Oscar de la Renta.

Scortando sotto braccio il co-vincitore del Nobel per la Fisica Takaaki Kajita, la bellissima principessa – e presto neomamma – ha sfoggiato un lungo vestito nei toni del blu notte con effetto trasparente sul top adornato da dettagli floreali luccicanti, ripresi poi dalla gonna: la stessa che a sua volta sembri risaltare il suo pancino ancora “timido”, dato che la notizia della sua gravidanza risale solamente allo scorso ottobre.

Il pezzo più prezioso, però, è stata la corona, disegnata apposta per il giorno del suo matrimonio e incastonata di diamanti e smeraldi.

Anche le altre giovani donne della casa reale, però, non sono passate inosservate, in particolare la Principessa Victoria, che ha indossato un morbido e lungo abito nei toni del borgogna, il quale ha messo in mostra il suo pancione che lievita sempre più: a riprendere le tonalità del vestito sono state una spilla e una preziosa collana, ma il pezzo forte è stata anche per lei la preziosa corona incastonata di diamanti.

Sbrilluccicante dalla testa ai piedi, invece, è stata la Principessa Madeleine, la quale ha sfoggiato una delle tiare più imponenti nonché antiche per la casa reale svedese, la Kokoshnik, realizzata con diamanti e preziosi gioielli acquamarina. Per riprendere l’importanza della corona la Principessa ha indossato un lungo abito nei toni del lilla arricchito anche questo da preziosi dettagli luccicanti.

Durante la consueta cerimonia organizzata in onore dei vincitori del Premio Nobel, per adornare i tavoli che hanno accolto gli invitati sarebbero state utilizzati ben ventimila fiori bianchi, gialli e arancioni, i quali sarebbero stati donati nientemeno che da una città italiana, la “città dei fiori” per eccellenza, San Remo, dove lo scienziato svedese e creatore del Premio, Alfred Nobel, morì il 10 dicembre del 1896.

In un’atmosfera sontuosa, tra 1600 invitati e musica classica, i dieci vincitori del premio hanno ricevuto i loro riconoscimenti e le loro medaglie d’oro direttamente dal Re di Svezia, Carlo XVI Gustavo.