Come vi avevamo anticipato, Sofia Loren sarà sua madre Romilda Villani nella fiction di Rai Uno “La mia casa è piena di specchi“, in prima visione domenica e lunedì in prima serata. Un ruolo che, a quanto pare, alla Loren è piaciuto molto, una sorta di tuffo nel passato delle donne che lei ha amato di più, la madre e la sorella, oltre che della propria vita.

L’attrice premio Oscar ha confidato a Adnkronos:

Ho sempre ammirato mia madre, quando suonava il piano o faceva Greta Garbo… È stata una specie di madre coraggio, questo emerge dalla fiction, durante la guerra ha lottato come una tigre per sbarcare il lunario e sfamarci, noi eravamo sempre malate e fragili, per cui si è dovuta impegnare tantissimo per noi.

La fiction è tratta dal libro biografico scritto dalla sorella della Loren, Maria Scicolone, e parte dalle difficoltà che la famiglia ha dovuto affrontare durante la guerra, la partenza da Pozzuoli, il trasferimento a Roma, fino alla fama della sorella a Hollywood.

La Loren sarà interpretata dalla bellissima Margareth Madè, l’attrice siciliana già protagonista di “Baaria” di Giuseppe Tornatore. Per la Loren è stata una meravigliosa interpretazione e augura alla Madè, che in effetti un po’ le somiglia, grande successo.

Una fiction interessante, che racconta il percorso, non sempre facile, della Loren ormai rappresentativa dell’Italia a livello internazionale: un cammino molto tortuoso tra dolori e ostacoli, ma che ha portato l’impegno e la bravura a essere premiati.