La condizione economica di molte famiglie italiane è ai limiti della sopravvivenza, madri e padri di famiglia stentano a arrivare a fine mese ma nessuno, però, sembra saperlo.

Quello che è successo, per esempio, a Cassino, in provincia di Frosinone, è l’ennesima dimostrazione della condizione in cui versano alcune donne italiane. Sono sole, disperate e con dei figli da mantenere o, quantomeno, da sfamare.

L’episodio in questione sembra aver avuto, però, il suo lieto fine. Come leggiamo su L’espresso.it, una donna di circa 50 anni è stata sorpresa a rubare alcuni pezzi di formaggio all’interno di un supermercato di un centro commerciale: è affamata e ha un figlio disabile a cui badare.

Per sua fortuna, il proprietario del negozio ha evitato di fare quello che fanno molti di fronte a situazioni del genere e non ha messo la testa sotto la sabbia.

Non solo, infatti, ha deciso di non sporgere denuncia nei confronti della disperata signora ma ha voluto fidarsi di lei e donarle un aiuto concreto: l’ha assunta nel suo supermercato.

Un gesto di indubbio valore che raccoglie, forse, la speranza che tante altre donne nelle medesime condizioni possano risollevarsi grazie al piccolo sostegno di persone disposte a mettersi in gioco.