Mi è capitato spesso di vedere un gatto senza sorriso, pensò Alice, ma un sorriso senza gatto! È la cosa più curiosa che abbia mai visto in vita mia!

Se questa frase di Lewis Carrol vi strappa un sorriso, sappiate che vivrete più a lungo. E non c’è bisogno di nessun paese in particolare e nessuna meraviglia: essere felici e ottimisti, e sorridere delle piccole cose ogni giorno, allunga la vita.

È quanto emerge da uno studio pubblicato su Psychological Science dai ricercatori della Wayne State University di Detroit, negli USA.

La ricerca è, in effetti, un po’ curiosa: analizzando le espressioni facciali di 230 giocatori di un campionato di baseball americano, la Major League, ritratti nel 1950, lo studio ha dimostrato che i 46 atleti rimasti in vita sono quelli che nelle foto sfoggiavano i sorrisi più radiosi.

Per dirla con un po’ di numeri, il grado di longevità di chi non sorrideva risulta pari al 72,9%, quella di chi sorrideva parzialmente del 75%, mentre quella di chi lo faceva intensamente si attesta al 79,9%.

Per il ricercatore Ernest L. Abel:

Dal momento che risulta difficile “fingere”, un sorriso radioso indica una felicità di fondo e un atteggiamento più positivo.

Quindi no al buon viso a cattivo gioco e sì alle grosse risate a cuore aperto. E ricordate di sorridere sempre davanti all’obiettivo: se non vi fa impazzire l’idea di trovarvi immortalati su Facebook dopo 5 minuti, quando guarderete le vostre foto, tra molti anni, sarete contenti e riderete di gusto.