Essere in sovrappeso o obesi tra i 40 e i 50 anni aumenta di moltissimo il rischio di sviluppare forme di demenza di svariato tipo, tra le quali l’Alzheimer. Si parla addirittura di un rischio di favorire l’insorgere di tali patologie pari all’80%.

Lo rivela una recente ricerca condotta dal Karolinska Institutet di Stoccolma, Svezia, per la quale sono stati presi in esame 8.534 gemelli con età superiore a 65 anni. In base agli esperimenti che sono stati effettuati, è emerso che chi è arrivato alla soglia della mezza età in sovrappeso ha quasi il doppio delle possibilità di contrarre in vecchiaia il morbo di Alzheimer; per gli obesi, poi, il rischio è maggiore di addirittura quasi quattro volte.

Galleria di immagini: Obesità

Più nello specifico, solo il 26 per cento di coloro che a quarant’anni avevano troppi chili in più non aveva fatto registrare l’insorgenza dei sintomi della demenza, mentre il 39 per cento aveva sviluppato alcune forme di declino cognitivo, e un altro 36 per cento aveva ricevuto diagnosi di demenza relativi ad alcune funzioni cognitive, compresa la memoria, anche se comunque c’è da segnalare che in vari casi non vi era deterioramento delle capacità funzionali.

Non è chiaro perché il peso eccessivo abbia un ruolo nello sviluppo delle forme di demenza senili ma bisognerà approfondire la questione con ulteriori ricerche. Forse l’essere in sovrappeso può danneggiare le cellule celebrali e dunque favorire l’insorgere di questo tipo di patologie, ma comunque non si tratta di nulla di certo.

Diversi studi condotti in passato avevano già collegato l’essere in sovrappeso e soprattutto obesi con un maggior rischio di sviluppare forme di demenza, e questa ulteriore ricerca effettuata a Stoccolma va dunque a confermare la tesi.

Bisogna dunque prestare parecchia attenzione al proprio peso, non solo perché essere in sovrappeso e soprattutto obesi comporta rischi per Alzheimer in vecchiaia, ma perché sono vari i problemi legati alla salute che questi comportano. Attenzione dunque a mangiare sano, a non esagerare troppo con le porzioni e soprattutto con il cibo spazzatura, e non bisogna dimenticare di fare un po’ di attività fisica ogni giorno: anche solo una camminata di venti minuti aiuta a tenersi in forma ed è sicuramente un ottimo metodo per tutelare la propria salute.