Siamo forse ripetitivi, ma anche oggi vogliamo aggiornarti sui piccoli problemi che si hanno quando il bambino va all’asilo. Sono inevitabili e, comunque, per tutti i bambini non solo per il tuo. Ma si tratta in genere di problematiche che si risolvono presto: fanno parte del curriculum infantile. Oggi parliamo ancora di ospiti indesiderati, ovvero dei…pidocchi.

Animaletti in testa

Quando speravi che il tuo bambino si facesse dei nuovi amichetti, certamente non pensavi ai pidocchi. Secondo uno studio, però, ogni bambino ha il 75% circa di probabilità di prendere i pidocchi durante l’infanzia. Non sentirti in colpa, perché i pidocchi non si prendono a causa di una scarsa igiene. Infatti, alcuni studi hanno dimostrato che questi piccoli insetti preferiscono i capelli puliti.

Il problema

Questi insetti grigio-marroni raggiungono i due mm circa di lunghezza, più o meno le stesse dimensioni che ha un seme di sesamo. Vivono sul cuoio capelluto del tuo bambino e si nutrono del suo sangue, per poi diffondersi tramite il contatto testa a testa. Le femmine depongono le uova, che hanno l’aspetto di minuscoli puntini bianchi o marroni, che si attaccano ai capelli del bambino. Le uova vengono covate per circa dieci giorni e poi occorrono da 7 a 14 giorni ancora per giungere a maturazione, quindi gli insetti si accoppiano e depongono nuove uova.

Il trattamento migliore

Il modo migliore per sbarazzarsi dei pidocchi è quello di pettinare i capelli con un pettine umido. Applica tanto balsamo sui capelli umidi del bambino, facendo in modo che penetri in modo uniforme, aiutandoti con un pettine specifico a denti fitti, che trovi in farmacia. Devi controllare ciocca per ciocca e questo richiede un bel po’ di pazienza.

Man mano che lo passi, devi pulire il pettine per togliere i pidocchi che sono rimasti attaccati ai denti del pettine stesso. Questo però non potrà eliminare le uova dai capelli. Perciò dovrai pettinare spesso il tuo bambino, per eliminare altri eventuali pidocchi. Continua così per un paio di settimane o anche più a lungo, se ci sono ancora le lendini o i pidocchi e ricordati di controllare e curare tutto il resto della famiglia.

Puoi anche acquistare una speciale lozione antipediculosi in farmacia, che contiene sostanze chimiche molto efficaci, tuttavia è noto che i pidocchi sono immuni ad alcuni di questi prodotti, quindi chiedi sempre prima il consiglio del farmacista.

NOTA

Potrai riportare il bambino all’asilo solo dopo che avrai utilizzato un prodotto specifico oppure se hai iniziato a pettinare il bambino con un pettine umido a denti fitti. Devi informare l’asilo del problema, in modo che gli altri genitori possano controllare i loro bambini e curarli, se necessario.