Sono 4813 le “bandiere del gusto” che quest’anno l’Assemblea della Coldiretti ha attribuito alle regioni italiane. Dopo aver tracciato la mappa regione per regione della classifica del patrimonio enogastronomico che i turisti italiani e stranieri potranno gustare nell’estate 2014, sono emersi i dati che confermano la ricchezza dell’Italia per quanto riguarda il suo patrimonio culinario. Spicca nella classifica il risultato ottenuto dalla regione Lombardia che, rispetto al 2005, guadagna ben 57 punti in più arrivando ad accaparrarsi ben 246 bandiere.

Con 71 diversi tipi di pane, paste fresche, torte, 68 tipi di carni fresche e insaccati di vario genere, 63 formaggi e 30 verdure fresche e lavorate la Lombardia segna un primato davvero invidiabile. Anche la birra della Valganna rientra nelle specialità che hanno conferito quest’onoreficenza alla regione lombarda, la cui storia è particolarmente importante: proprio in quest’area geografica della provincia di Varese nacque la prima birra di Angelo Poretti.

La Coldiretti regionale dichiara: “La Lombardia si colloca al nono posto nella top ten delle regioni con più specialità tradizionali, preceduta da Toscana (463), Campania (429), Lazio (386), Veneto (371), Emilia Romagna (356), Piemonte (341), Liguria (295) e Calabria (269)” .