La spesa, quando s’inizia a sentire nell’aria la primavera, si arricchisce di alimenti che in inverno si prediligono meno. La spesa, dopo tanto freddo, vede a marzo la presenza di frutta e verdura in una quantità maggiore, i colori “dell’orto” sono poi così accesi da mettere di buonumore.

Non bisogna poi dimenticarsi che questo è il periodo migliore per iniziare a ritrovare la giusta forma fisica pronte per l’estate. Meglio preferire prodotti locali o almeno made in Italy per avere la garanzia di un prodotto di stagione, nel mese di marzo, broccoli, lattuga e anche asparagi sono presenti nel reparto ortofrutticolo. Per un maggiore risparmio è bene rivolgersi direttamente al produttore, le iniziative in città relative a questa vendita sono diverse, in questo modo si evitano una serie di passaggi intermedi che fanno aumentare il prezzo.

Cavolo nero, broccoli, cavolini di Bruxelles, cipollotti, verza, carciofo, cardo, spinaci, zucca, barbabietola, sono alimenti consumati già in inverno che si continuano a trovare anche durante il mese di marzo.

Per realizzare gustosi piatti che contengono queste verdure, le ricette sono diverse e, nella maggior parte dei casi consumarle in modo semplice permette di preservare inalterate tutte le loro caratteristiche.

Per la bollitura delle verdure è sempre preferibile limitarsi a pochi minuti così che non si disperano tutti i sali minerali, per le orecchiette con i broccoli è buona norma usare l’acqua di bollitura per la cottura della pasta. Sono ottimi anche conditi semplicemente con olio e limone oppure sbollentanti nell’aceto e conservati sottolio.

La zucca è perfetta per primi, secondi, contorni e anche dolci: gli gnocchi con la zucca sono leggeri e gustosi, basta condirli con burro e parmigiano. Per chi ama la frittura, tagliandola a fette non troppo sottili, si passa nella farina e poi si frigge.

Gli spinaci sono l’arricchimento di un piatto di pennette con i gamberi oppure un secondo completo se si ripassano in padella con la mozzarella. Le verdure elencate possono essere anche frullate e usate come condimento per la pasta.

Nel reparto frutta arriva l’ananas, il pompelmo e le fragole, ovviamente quelle coltivate in serra. Arancio, mandarino e limone sono tre elementi che possono essere usati per un ottima spremuta ricca di vitamina C.

Per unire frutta e verdura si realizza una ricetta come un’insalata con lattuga, pompelmo e finocchio, tutto condito da un filo d’olio extra vergine d’oliva. Il pompelmo è perfetto per le spremute ma anche per accompagnare un antipasto con i gamberi, così da iniziare ad assaporare anche il profumo di mare e d’estate.

Fonte: GreenStyle.