Ogni donna, nel proprio carrello della spesa, dovrebbe includere una serie di alimenti fondamentali per assumere i valori nutritivi e raggiungere il fabbisogno giornaliero.

Non è possibile soddisfare i propri bisogni nutrizionali senza acquistare i cosiddetti “vegetali verdi” al supermercato: spinaci, asparagi, lattuga e broccoli sono facilmente reperibili e contengono fibre, vitamine C, K e acido folico. Inoltre, la verdura permette di assicurare all’organismo calcio, magnesio, ferro e potassio.

Galleria di immagini: Frutta e verdura per Febbraio

La farina integrale non può mancare nel carrello, essa contiene il 96% in più di fibre, vitamine e sostanze nutritive essenziali rispetto alla farina normale. È bene quindi consumare pasta, pane e riso completamente integrali per seguire una dieta ricca di fibre.

Strano a dirsi, ma la frutta a guscio è un alimento indispensabile nella dieta di una donna: è un’eccellente fonte di proteine, magnesio, vitamina B ed E. Oltre alla possibilità di associarle all’insalata o ai cereali per la colazione, la frutta a guscio è utile nella lotta contro il cancro e le disfunzioni cardiache.

Nonostante siano molto energiche dal punto di vista calorico, noccioline e arachidi possono essere utilizzate come snack. L’importante è non esagerare, un quarto di tazza con 20 mandorle o noci sono più che sufficienti in una settimana.

Dal banco frigo, lo yogurt è sicuramente uno degli alimenti che non possono mancare nella dieta di una donna, è fonte di vitamina, proteine e calcio, e inoltre possiede “batteri buoni” in grado di affrontare le malattie dell’organismo. Tre o quattro tazze di yogurt sono sufficienti per ogni settimana: è importante non aggiungere zucchero e cercare di associare lo yogurt alla frutta.

Infine, nel carrello non possono proprio mancare frutti spontanei e bacche. Molte donne si chiedono come mai questi alimenti vengano inseriti in diete a base di fibre: la ragione di tale scelta consiste nelle proprietà di blocco dell’aumento del peso quando le bacche vengono consumate.

Questi alimenti sono inoltre antiossidanti, non solo riducono il rischio di malessere nell’organismo ma aiutano la memoria prevenendo le amnesie. I dietologi ne consigliano un consumo fino a una ciotola piena tre volte a settimana: fresche o congelate, le bacche conservano sempre le loro proprietà per il benessere del corpo.