La verginità si può ritrovare, bastano solo circa 30 dollari. Quante volte si sono sentite persone lamentarsi sulla loro prima volta o rammaricarsi per non aver perso l’innocenza in altro modo? Ebbene, ora con le nuove tecnologie è possibile ritrovare la verginità perduta ogni volta che si vuole.

Il sito Hymenshop.com ha messo in vendita “The Artificial Hymen Kit”, un pratico kit contenente due finte “membrane” e un pacchetto di sangue scenico. Questo prodotto permetterà così alle donne di salvaguardare la loro dignità e far credere all’ultimo arrivato di essere in realtà il primo. Lo stesso slogan del prodotto così cita: “Dì addio ai tuoi più profondi segreti e sposati in tutta sicurezza. Concediti la tua prima volta in ogni momento!”

Alcune donne preoccupate della reale riuscita di questo trucco nei confronti del sesso forte sono state rassicurate da test condotti sul campo. Il risultato ha dimostrato come sia stata molto più utile la bustina di sangue finto rispetto alla membrana in simil-carne: penserebbe mai un uomo durante l’amplesso di star giocando in realtà con un pezzo di plastica? Basta un po’ di sangue ed ecco che non ci sono più dubbi.

Tuttavia l’utilizzo del prodotto non è correlato solo ad una questione di divertimento o di considerazione personale. In alcuni paesi del mondo la verginità è l’elemento critico che definisce un matrimonio e, a volte, è la linea sottile che separa la vita dalla morte. Infatti, in paesi come l’Egitto questo prodotto è stato bandito a partire dal 2009, dopo che un reporter ha tradotto in arabo la pubblicità cinese del finto imene.

Fonte: Huffington Post