Per la prossima stagione estiva sembra stiano prendendo piede i viaggi solidali, ossia quel tipo di turismo che vede coinvolti in prima persona chi si sposta per piacere e che con il suo comportamento contribuisce al finanziamento di progetti di sviluppo del Terzo Mondo.

=> Scopri come rispettare le culture locali quando si è in viaggio

Galleria di immagini: Foto Africa

I viaggi in questione sono organizzati dalla Reach Italia, un’onlus fondata a Milano nell’aprile del 2012 con l’obiettivo di raccogliere fondi per i Paesi di Africa e America Latina, che vanno poi spesi non “a pioggia” ma attraverso donazioni mirate a bambini residenti in quei paesi. Altro obiettivo è di finanziare progetti di sviluppo attraverso il ricavato dei viaggi dei passeggeri che vorranno andare a visitare lo stato dei lavori di tali progetti.

Fino a questo momento, le destinazioni visitabili sono il Burkina Faso e la Repubblica dominicana: nel primo dei due, si potrà andare a conoscere personalmente i bambini sostenuti, verificando l’attività di supporto. Nel secondo si può vedere “sul campo” quanto la Reach Italia sta facendo nel campo del finanziamento di progetti di sviluppo economico visitando in prima persona sia i luoghi di produzione di zenzero e caffè sia i villaggi dove abitano le popolazioni interessate.

=> Scopri le idee di viaggio invernali per il 2013

Se in Africa è possibile andare solo nel periodo autunnale (per ora) sotto le palme dominicane è possibile viaggiare durante tutto l’anno, unendo anche momenti di relax in spiaggia. Una quota delle spese di viaggio sarà utilizzata per finanziare altri progetti di sviluppo e di tutela dei bambini locali.

Fonte: Repubblica