Lei è Thea, una ragazzina norvegese di 12 anni bellissima, bionda e con gli occhi grigi. Ma a differenza dei suoi coetanei si prepara a percorrere una via solitamente più adatta ad una donna più matura, e soprattutto di molti anni più grande: la navata di una chiesa per sposarsi.

Thea è la promessa sposa di Geir, un uomo di 37 anni, e per raccontare la sua vicenda ha deciso di aprire un blog scrivendo tutto ciò a cui dovrà rinunciare dopo il matrimonio, agli studi e ai suoi sogni.

Una vicenda che nell’era 2.0 non poteva non diventare immediatamente virale e scuotere gli utenti sui social network, ma che fortunatamente era tutto frutto di una campagna di forte impatto lanciata dal sito stopbrylluppet (tradotto “ferma il matrimonio”) e l’associazione Plan, con l’intento di concentrare l’attenzione in vista della “Giornata Internazionale delle Bambine” dell’11 ottobre.

Qui veniva chiesto di firmare una petizione e contribuire a fermare l’unione sui social utilizzando l’hashtag #stoppbryllupet. Nel corso della giornata le associazioni hanno pubblicato il video, mostrando il momento della preparazione della ragazza fino al momento di varcare la navata e arrivare all’altare dove, alla domanda “vuoi prendere Geir come tuo sposo?” la ragazzina abbassa la testa ed esprime il suo dissenso, non sposando quell’uomo di 25 anni più vecchio di lei, e si gira per uscire dalla chiesa.

Un modo del tutto geniale quanto toccante per sensibilizzare un grande problema ancora persistente nel mondo, specialmente nei paesi dell’est, in cui bambine di età inferiore ai 15 anni (secondo l’Unicef nei paesi in via di sviluppo le bambine sposa sono circa 70 milioni) sono già promesse spose di uomini che, oltre a poter essere i loro padri, finiscono per infliggere violenze fino alla morte.

Per questo motivo non possiamo che ricordare il caso di Nada Al-Ahdal, la bambina sposa scappata dal marito e dalla famiglia che si è ribellata attraverso un video; oppure quella di Rawan, la sposa bambina dello Yemen che, a soli 8 anni ha dovuto sposare un uomo di 40 per il volere della famiglia. Ma la sua vita si è spezzata dopo la prima notte di nozze per via di un’emorragia causata da lesioni interne inflittegli proprio dall’uomo. Bambine a cui viene tolta l’età più bella, la spensieratezza ed i sogni, per persone senza cuore e spregevoli che hanno una visione contorta della donna come moglie.

 (photocredit: video ufficiale)