La Francia si pronuncia contro lo spreco del cibo proponendo una nuova legge: Obbligare i grandi supermercati francesi a donare i propri prodotti invenduti ma ancora consumabili ad associazioni benefiche.

Secondo i transalpini infatti, le misure anti spreco attuali non bastano più, visto che sono oltre 200 le tonnellate di cibo, in gran parte ancora imballato, che vengono gettate ogni anno dalla grande distribuzione d’Oltralpe. In molti casi si tratta di prodotti che sarebbero ancora idonei al consumo, e i supermercati non dovrebbero avere troppe difficoltà a trasformarle in donazioni alimentari.

La proposta ha suscitato reazioni positive tra le associazioni che potrebbero esserne beneficiarie, ma anche qualche dubbio, in particolare sulla gestione dello stock da parte di enti che non sempre hanno i mezzi per garantirne le adeguate condizioni di igiene e conservazione.

photo credit: CATARSI_Onlus via photopin cc