È stato messo a punto dai ricercatori della Politecnica di Losanna un dispositivo portatile per smartphone che avverte in caso di un infarto in arrivo. Agisce sulla base di anomalie nell’elettrocardiogramma ed è in grado di seguire in tempo reale l’ecg del soggetto e rivelare eventuali anomalie.

Lo smartphone che avverte dell’arrivo di un infarto è cosa piuttosto curiosa e sta suscitando l’interesse di molti; a quanto pare è già pronto per la commercializzazione. Ma come funziona?

Particolari sensori ad alta precisione applicati alla pelle, che riescono a trasferire i dati al sistema attraverso un modulo in radiofrequenze, consentono a un chip di elaborare quanto necessario a eseguire l’elettrocardiogramma in tempo reale. Qualora dovessero riscontrarsi anomalie, lo smartphone provvederà non solo ad avvisare il paziente ma anche il medico curante.

Spiega David Atienza, uno dei membri del team di Losanna:

«Il sistema è in grado di raccogliere i dati in modo estremamente preciso, dispone di un sistema di filtro del rumore di fondo molto efficace e batterie che durano un mese. Inoltre può inviare i dati al medico in formato già compresso, così che non debba analizzare ore e ore di tracciato».

Non resta dunque che attendere una data di commercializzazione per questo innovativo sistema per {#smartphone} che ci proteggerà da complicazioni derivanti da infarti.