Se siete fan della stampa animalier dovreste sapere come e quando indossarla. Se, invece, vi piace ma finora non è mai stato un vostro “must”, dovete sapere un paio di cose. Si tratta infatti di una stampa evergreen, che sembra non passare mai di moda, ma questo non vi deve dare il “la” per outfit eccessivi che rischiano di rivelarsi di cattivo gusto. Insomma, sì all’animalier ma con stile.

Ecco quindi qualche piccolo consiglio per indossare il leopardato, il tigrato, lo zebrato o il pitonato nel migliore dei modi.

  • Evitare il total look. L’animalier va indossato “a piccole dosi”: questo significa che nell’outfit è meglio che ci sia solo un capo o un accessorio con questa stampa. Un total look, infatti, risulterebbe troppo vistoso: un vero e proprio pugno nell’occhio. E questo vale anche per gli abiti: se lo vedete indossato da qualche star non vuol dire che starà bene su di voi, soprattutto considerando che dovete indossarlo nella vostra quotidianità e non nella mondanità dello star system (eccentrica per antonomasia).
  • Da indossare soprattutto nelle serate spensierate. In linea di massima, l’animalier andrebbe bene per ogni occasione, ma il nostro consiglio è di indossarlo soprattutto per delle uscite serali, all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Meglio evitarlo in ufficio e in generale ad un appuntamento di lavoro, oltre che in quelle occasioni in cui è richiesto un outfit particolarmente sobrio ed elegante.
  • Abbinare a colori non troppo vistosi. È sempre consigliabile abbinare la stampa animalier a colori sobri e poco vistosi. Qualche esempio: il bianco, il beige e il nero.
  • No ai capi troppo “selvaggi”. Altra cosa da evitare è scegliere, in versione animalier, capi le cui linee possano ricordare troppo la savana o la giungla. Qualche esempio: un top monospalla, una gonna con frange o dei pantaloni finto-strappati.
  • Attenzione a tacchi e scollature. Abbinamenti che stridono con l’animalier sono quelli con scollature generose e/o tacchi troppo alti. In questo caso, infatti, i confini tra il sexy e il volgare diventa molto labile.