Se in estate, nonostante le belle giornate di sole e maggior tempo da dedicare al relax, ci si sente stanche e con un senso di spossatezza cronico, bisogna intervenire immediatamente per riequilibrare il consumo e la ricarica di energia perché tale condizione potrebbe essere sintomatica di uno squilibrio del proprio organismo.

Gli integratori naturali sono utili a contrastare questi malesseri, perché favoriscono il benessere di corpo e mente. Basta scegliere il più adatto alle proprie esigenze: sono dei preparati che potenziano l'{#alimentazione} quotidiana, andando a colmare dove necessario, le vitamine mancanti al fabbisogno fisiologico. Gli integratori si trovano facilmente in commercio sotto forma di tavolette, capsule, gocce, sciroppi e polveri.

Prevalentemente si trovano preparati di origine vegetale come il baobab, o albero della vita, che in periodi ad alta densità di stress, in un regime alimentare ipocalorico, conferisce il senso di sazietà rispettando la regolarità intestinale grazie all’elevato apporto di fibre: la dose consigliata da assumere è di 10 grammi al giorno di polpa liofilizzata.

L’estratto di damiana è fermamente raccomandata come tonico stimolante, assumendone almeno 3 compresse quotidianamente durante la prima parte della giornata, perché potrebbe aggravare la condizione di chi soffre di {#insonnia}. L’eleuterococco è prezioso per ridare all’organismo la giusta energia per combattere lo stress: la dose ideale è di 3 compresse.

Ci sono due concentrati di energia che tutti conoscono: uno è il ginseng panax, immunostimolante, che favorisce la resistenza dell’organismo e il tono dell’umore (almeno 2 capsule); l’altro è il guaranà, che con la sua azione eccitante aiuta a combattere la stanchezza (2 capsule). Dall’Amazzonia arriva poi la muira puama che, con sole 2 capsule, ridona al corpo forza e vitalità.

Quando l’organismo è stanco, è sicuramente più soggetto a malattie virali e malesseri, la papaia fermentata, l’uncaria tomentosa e l’echinacea apportano un aiuto fondamentale aumentando le difese immunitarie in maniera del tutto naturale.

In {#estate}, sudando molto si aumenta il senso di fatica perché i sali minerali evaporano: il succo puro di aloe vera, famoso antiossidante e antivirale, è un concentrato di {#salute}: sodio, potassio, magnesio, calcio, manganese, ferro, rame, zinco, cromo, vitamine del complesso A, B, C, E, acido folico. La dose giusta è 1 o 2 misurini 2 volte al giorno.

Si ricorda che la vitamina B è utile per il metabolismo energetico dei carboidrati: infatti, la carenza di questa vitamina porta a un prolungato senso di spossatezza psicofisica. Due ottimi integratori naturali di vitamina B sono l’alga spirulina e l’alga klamath, caratterizzate da proprietà antiossidanti, antivirali e antinfiammatorie.

Anche l’aromaterapia può contribuire a innalzare i livelli di energia: tra gli oli essenziali con proprietà stimolanti ed energizzanti ci sono il lemongrass, angelica, il pompelmo, il rosmarino, la melissa, e la menta. Un buon bagno caldo è un ottimo rimedio sempre attuale per sciogliere i muscoli e rilassare il corpo: con poche gocce di olio essenziale di lavanda, limone o mandarino, il corpo ritroverà il benessere.

Se la stanchezza è cronica e tutti questi rimedi sono stati vani, si deve accompagnare l’assunzione di integratori vitaminici a terapie complementari come: l’agopuntura, la riflessologia plantare e l’attività motoria preferita.