La saga di Star Wars torna al cinema con “Star Wars: Episodio VIII – Gli ultimi Jedi”: tra i personaggi di tutti i film, le donne si stanno ritagliando un ruolo sempre maggiore. Da comprimarie nelle prime trilogie, come Leia e Padmé Amidala, a protagoniste assolute della storia come Jyn Erso e Ray.

Come sempre è successo per quella che è una delle saghe più amate del cinema, la trama di “Star Wars: Episodio VIII – Gli ultimi Jedi”, in uscita nelle sale italiane il 13 dicembre 2017, è top secret: scritto e diretto da Rian Johnson, il film porta avanti le vicende di “Star Wars: Il Risveglio della Forza”, con il viaggio epico di Ray con Finn, Poe e il ritrovato Luke Skywalker.

Proprio a partire da Ray, e in attesa di vederla sul grande schermo nella nuova avventura di Star Wars VIII tra astronavi, pianeti e la lotta senza fine contro il Lato Oscuro, vediamo tutte le donne di Star Wars attraverso i personaggi principali e indimenticabili.

  • Ray. Protagonista assoluta della nuova Trilogia, Ray porta con sé il più grande mistero della saga: chi sono i suoi genitori? Perché la Forza scorre così potente in lei? Sarà un’eredità lasciatale da Luke Skywalker o dalla principessa Leia, o addirittura la sua famiglia è legata al lato oscuro dei Sith? Dopo tanta attesa e migliaia di teorie sulle sue origini, l’Episodio VIII ci svelerà il segreto e renderà il personaggio di Rey più adulto rispetto alla temeraria ragazzina conosciuta ne Il Risveglio della Forza. Daisy Ridley, l’attrice che la interpreta sullo schermo, ha dichiarato di essersi commossa, di essere stata profondamente toccata dalla lettura del copione della scena in cui scoprirà l’identità di mamma e papà, ma a noi non è dato conoscerla fino al 13 dicembre, quando Gli Ultimi Jedi arriveranno nelle sale.Rey
  • Leia Organa. Mentre i fan piangono ancora la scomparsa di Carrie Fisher, l’attrice che l’ha interpretata nell’arco di quarant’anni, la principessa Leia Organa ritorna nell’Episodio VIII ancora una volta a capo della Resistenza. Leia è un’icona pop fin dalla sua prima apparizione sullo schermo nel 1977 e la sua capigliatura è rimasta nella storia del cinema. Figlia e madre di Sith, è un personaggio centrale nell’universo di Star Wars, malgrado suo fratello Luke le “rubi” la scena come il Jedi che ha riportato l’equilibrio nella Forza. La scomparsa della Fisher, avvenuta dopo la fine delle riprese delle scene in cui Organa è protagonista ne Gli ultimi Jedi, ha creato e creerà non pochi problemi agli sceneggiatori visto che la principessa avrebbe dovuto avere un ruolo in tutti e tre i film della nuova trilogia: tutto questo genera nuovi misteri sul proseguimento della saga, Leia avrà nuova vita grazie alla computer grafica o uscirà di scena così come Han Solo? Riuscirà in qualche modo a ricongiungersi con suo figlio, Kylo Ren, ormai prigioniero del lato oscuro?Leia
  • Captain Phasma. Smessi temporaneamente i panni della mastodontica Brienne di Tarh, Gwendoline Christie entra in una nuova sfavillante armatura, quella di Captain Phasma nell’episodio VII, Il Risveglio della Forza. La sua è una figura avvolta nel mistero, della quale non è stato ancora rivelato il volto, ma i fan sanno bene che dietro quella corazza cromata c’è la bionda e altissima protagonista di Games of Thrones. Captain Phasma manterrà il suo ruolo di crudele comandante degli Stormtroopers o abbandonerà il casco e la sua fedeltà a Kylo Ren per passare alla Resistenza? Al di là di ogni speculazione, il suo personaggio risulta essere uno dei preferiti dell’ultimo episodio, staremo a vedere se riuscirà a mantenere la popolarità anche ne “Gli ultimi Jedi”. Una curiosità, Captain Phasma nasce come schizzo per l’armatura di Kylo Ren, ma a J.J. Abrams è piaciuto così tanto da svilupparne un personaggio a parte per la serie.Captain Phasma
  • Rose Tico. Una donna forte e pragmatica, così Kelly Marie Tran descrive il suo personaggio, il nuovo membro della Resistenza, Rose Tico. Lei e Finn, volto già visto nell’Episodio VII come disertore del Primo Ordine, avranno una missione impossibile da risolvere ne Gli Ultimi Jedi. Rose è un meccanico, armeggia tra i motori sullo sfondo delle avventure degli eroi, ma quando arriverà il suo turno tirerà fuori il coraggio necessario: come spesso accade nella realtà, è una persona normale che non cerca l’avventura a tutti i costi, ma che nel momento estremo non si tira indietro.Rose
  • Amilyn Holdo. Chi dice che per far parte della Resistenza contro il Primo Ordine bisogna per forza indossare una divisa dai colori scialbi e dalle forme spartane? Nessuno, infatti uno dei nuovi personaggi femminili del prossimo Star Wars, Gli ultimi Jedi, avrà un’inedita chioma rosa e abiti da passerella: a portarli sarà Laura Dern che da musa di David Lynch, passando per i tirannosauri di Jurassic Park, approda nel quartier generale dei ribelli come l’ammiraglio Amilyn Holdo. Si preannunciano già scontri con il leader storico, la principessa Leia, ma in attesa di scoprire il suo ruolo, effettivamente ancora top secret, possiamo ammirare gli scatti di Annie Leibovitz per Vanity Fair che ritraggono Laura nelle lunghe vesti di uno dei personaggi più attesi dell’episodio VIII.Amilyn Holdo
  • Padmé Amidala. Padmé Amidala, moglie di Anakin Skywalker che diventerà Darth Vader, regina dal tragico destino e madre di Luke e Leia. Natalie Portman è l’attrice che la interpreta nella trilogia prequel di Star Wars, da sovrana adolescente di Naboo, a senatrice nella Repubblica Galattica fino a moglie del primo Skywalker, al quale resterà sempre accanto durante l’oscura parabola che lo vedrà trasformarsi da giovane Jedi nello spietato Sith al servizio dell’Imperatore Palpatine. Padmè resta nel cuore degli spettatori per il finale strappalacrime del terzo episodio, ma anche nella memoria dei fan per i suoi abiti sontuosi, ispirati nel design ai vestiti tradizionali della cultura asiatica creati dalla stilista Trisha Biggar.Padme
  • Jyn Erso. In molti lo hanno definito il miglior film dell’intera saga di Star Wars: il successo di Rogue One, primo spin-off che si colloca temporalmente poco prima dell’Episodio IV, si deve per buona parte alla sua protagonista, Jyn Erso, capostipite di tutte le donne ribelli della Resistenza contro l’Impero. A lei tocca una missione impossibile, rubare i piani della Morte Nera, una mostruosa astronave a forma di Luna piena capace di distruggere interi pianeti. Forte, coraggiosa, pronta al sacrificio e accompagnata da quella che può essere definita la “sporca dozzina” della fantascienza cinematografica, un gruppo di volontari dai dubbi costumi, che la aiuterà a portare a termine il gravoso compito. A vestire panni e armi di Jyn Erso c’è Felicity Jones, che ha prestato la sua voce anche alla web serie animata Star Wars: Forces of Destiny, dedicata proprio alle donne di Guerre Stellari.Jyn Erzo