Tra i numerosi attrezzi per tonificare i muscoli del corpo, lo stepper risulta essere uno dei più noti. Possiede, infatti, numerose potenzialità in quanto aiuta a tonificare molte aree del proprio corpo e, grazie alla sua struttura, si può trovare in palestra ma si adatta perfettamente anche alle mura domestiche perché poco ingombrante.

A differenza del classico step, con il quale viene spesso confuso, lo stepper è un attrezzo a due pedali che, con la forza dei muscoli delle gambe, dovranno essere spinti in su e in giù così da simulare il movimento della salita di una scala focalizzando il lavoro sulla fascia muscolare dei glutei e delle cosce, ma risulta anche un buon esercizio per andare a ridurre i centimetri a livello addominale, pur se in maniera secondaria rispetto alle prime due fasce muscolari.

Lo stepper è un attrezzo che può essere trovato sia nei super o ipermercati, ma soprattutto nei negozi sportivi specializzati: ne esistono molte varianti, dal formato normale o anche ridotto – in questo caso chiamato ministepper. Grazie anche alle tecnologie è possibile trovare stepper dotati di molti accessori che permetteranno di osservare ogni singolo dettaglio del proprio allenamento dai minuti trascorsi alle calorie alla velocità fino al battito cardiaco. Come se non bastasse, alcune versioni di stepper sono dotate di un manubrio, decisamente utile per la postura, oltre che di un meccanismo che permetterà di modificare l’intensità del proprio esercizio.

Stepper: come allenarsi correttamente

Per allenarsi in maniera corretta basterà salire con i piedi sulle rispettive pedane con le mani poggiate sul manubrio o, nel caso in cui lo stepper non ne fosse dotato, anche sullo schienale di una sedia. Contraendo leggermente i glutei e gli addominali si può iniziare a svolgere il classico movimento di camminata: la durata ovviamente andrà aumentando man mano che si risulta più allenati e lo stesso vale per il grado di resistenza.

Per intensificare il lavoro sui glutei basterà poggiare sui pedali solo metà dei talloni, mentre per allenare i polpacci basterà posizionarsi in punta di piedi sui pedali e svolgere lo stesso movimento di camminata.

Lo stepper, tuttavia, viene sconsigliato per tutti coloro che hanno o che hanno avuto problemi con i legamenti e alle ginocchia: questo perché il movimento che si andrà a svolgere con lo stepper va a gravare su queste zone, proprio come per quanto riguarda il tapis roulant magnetico.