Parka, sahariane, jumpsuit verde militare e tanto camouflage: lo stile militare resiste al passare del tempo, reinterpretato e declinato in infinte variazioni ma mai davvero diverso. Da quando nel 1968 Yves Saint-Laurent indossò una delle sue giacche dal taglio coloniale-militare in occasione dell’opening della sua boutique londinese la tendenza non è mai passata di moda.

Chiamato anche stile trincea, per sottolinearne le caratteristiche fondamentali e legarlo all’ambito militare, lo stile militare si compone di capi di abbigliamento ispirati proprio alle divise di soldati e al corpo della marina. Innanzitutto, dunque, bisogna richiamare l’attenzione sui volumi, morbidi ma non svolazzanti, leggermente over ma stretti sui punti giusti, come il girovita e le spalle.

Galleria di immagini: Stile militare: idee per la primavera estate

Idee e consigli per indossare lo stile militare

  • Lo stile militare è stato tra le tendenze moda autunno inverno 2015-16 e lo è anche tra quelle della primavera estate 2016, rivisitato con un’allure ora sexy, ora casual, ora chic. I nuovi diktat lo vogliono più borghese e sofisticato, con dettagli deluxe.
  • Come non ricordare la splendida Grace Kelly in completo Safari o la collezione omonima del geniale Saint-Laurent? Il capo simbolo della collezione era la Sahariana, una giacca di origine militare contraddistinta da comode tasche a soffietto: da allora divenne il capo “cult” di YSL e tuttora è considerata uno dei segni distintivi della Maison. Si indossa coi jeans, coi pantaloni mimetici o, perché no, con una gonna di seta a sdrammatizzare un look altrimenti eccessivamente serioso.
  • Le stampe mimetiche dominano da ormai più di un anno passerelle e street style. Ma se un tempo il trend mimetico era adatto a look particolarmente aggressivi e poco “chic”, da qualche tempo alcune grandi case di moda, su tutte Valentino, hanno riscoperto e rilanciato il filone “militare”.
  • Il camouflage abbandona la sua actitude più severa e abbraccia uno stile chic e trendy, declinandosi in colori inediti e materiali nuovi, calandosi in accessori (sneakers, borse, infradito, cinture) e contaminandosi con l’animalier.
  • La dominanza del verde militare, nota distintiva dell’abbigliamento mimetico fin dalle sue origini, ha lasciato spazio a nuance come grigio, bianco, blu, viola, proponendo evoluzioni insolite per questo genere.
  • Si può indossare come un vestito asimmetrico di seta firmato Sonia Rykel o come la giacca di Versace, stretta in vita da una maxi cintura.