Compirà 60 anni il prossimo 2 ottobre Sting, l’ex leader dei Police, e si prepara a festeggiare il compleanno in grande stile con uno show-evento al Beacon Theatre di New York la sera prima.

Assieme a lui sul palco ci saranno anche i membri della sua band, il chitarrista Dominic Miller e il bassista Christian McBride, David Sancious alle tastiere, Vinnie Colaiuta alla batteria, oltre alle coriste Jo Lawry, Lisa Fischer e Tabitha Fair.

Galleria di immagini: Sting, gli album

Ospiti d’eccezione festeggeranno il compleanno e la carriera del cantante, da Lady Gaga a Stevie Wonder, da Billy Joel a Mary J. Blige. I biglietti per l’evento sono andati a ruba nonostante il prezzo sostanzioso, dai 280 ai 2.600 dollari, e i proventi delle vendite andranno in beneficenza alla Robin Hood Foundation, un’associazione impegnata nella lotta contro la povertà nella Grande Mela.

In occasione dell’evento Sting (all’anagrafe Gordon Matthew Thomas Sumner) ripercorrerà la sua eccezionale carriera: dagli esordi del 1977 con i Police – una delle band più famose degli anni Ottanta – alla carriera da solista iniziata nel 1983 e che lo ha portato a successi indimenticabili come gli album “Nothing like the sun” e “Brand new day”.

Pochi giorni prima della ricorrenza uscirà per la casa discografica Universal: “25 Years“, un cofanetto contenente tre cd antologici, il dvd “Rough, Raw & Unreleased: Live at Irving Plaza” e perfino un articolo scritto dallo stesso Sting.

Artista poliedrico, Sting si è anche cimentato nel cinema. Indimenticabile il suo ruolo nel cult movie “Dune” per la regia del geniale David Linch, nel ruolo dello spietato pupillo del barone Vladimir Harkonnen.

Fonte: Ansa