Stirare è una di quelle attività che non vengono svolte con grande entusiasmo sia dalle donne che dagli uomini. Spesso, infatti, l’idea di doversi mettere di fronte all’asse da stiro passando ore intere a stendere panni e a stirarli con il calore del ferro fa venire i brividi solo a pensarci, ma esistono diversi metodi per eliminare le pieghe dai vestiti senza usare per forza il ferro da stiro. Ecco alcune idee per rendere più veloce, facile e gradevole la gestione dei panni in casa.

Per prima cosa bisogna stare attenti a come vengono stesi i panni subito dopo averli estratti dalla lavatrice. Lenzuola, asciugamani, pantaloni, gonne e magliette sono i capi più semplici da disporre sullo stendino. Evitando di utilizzare le mollette si potrà porre naturalmente rimedio ai segni lasciati sui tessuti e utilizzando degli appendiabiti il risultato finale sarà ancor più evidente. Si dovranno riporre i vestiti sullo stendipanni proprio come se fosse l’armadio di casa e la forza di gravità aiuterà a stirare già in una prima fase tutti gli indumenti. Per lenzuola e asciugamani il segreto, invece, sta tutto nella forza: se i panni verranno tirati con la giusta potenza le pieghe spariranno in un batter d’occhio.

Una volta asciutti i panni dovranno essere piegati eliminando con un tocco di mano tutte le pieghe in superficie. Dopo averli sistemati a dovere i vestiti potranno essere riposti nell’armadio o, in alternativa, sotto al materasso. Disponendo un peso come quello del materasso o di alcuni libri voluminosi come grandi tomi o dizionari, i tessuti saranno soggetti a una pressione tale da rimanere perfettamente piatti e privi di qualsiasi piegatura. Un altro valido rimedio è quello di utilizzare la piastra per i capelli: con il calore emanato dall’apparecchio, infatti, sarà possibile stirare molto rapidamente quelle piccole e fastidiose pieghe che si formano sui colletti delle camicie, sui polsini e nelle zone di tessuto in prossimità di cerniere e bottoni.

Foto: Sweater closeup – Shutterstock