Il mondo è rimasto nuovamente pietrificato e inorridito di fronte all’attacco a Parigi compiuto dall’ISIS lo scorso venerdì 13 novembre, quando un gruppo di terroristi ha assediato la capitale francese mettendola a ferro e a fuoco causando 129 innocenti vittime.

Dalle prime ore, se non i primi minuti, i social si sono mobilitati per divulgare la notizia e unirsi nuovamente contro tutta questa violenza, condividendo messaggi di solidarietà e pensieri riguardo la vicenda: tra loro anche moltissimi volti noti dello spettacolo, i quali hanno voluto dare voce al loro pensiero dimostrando tutto il loro disappunto, colpiti e scioccati come tutti per cotanta violenza.

A ricordare le vittime della strage è stata anche Britney Spears, durante il suo show a Las Vegas, con un momento di silenzio per poi continuare a cantare i suoi ultimi singoli.

Tra i tanti nomi David Beckham – che per un periodo ha vissuto nella capitale parigina quando giocò per la squadra di calcio Paris Saint-Germain – ha condiviso l’immagine di una Parigi in cui sorge il sole: “Mentre il sole sorge in questa bellissima città ricordiamo le persone che sono morte e le famiglie che hanno perso i loro amati. I nostri pensieri sono con tutti voi, #PrayFor Paris”.

Anche la popstar britannica Cheryl Cole – ora Fernandez-Versini – è rimasta scioccata dalla violenza compiuta nei confronti del paese di origine del suo neo-marito Jean-Bernard, tanto da essere senza parole: “Words fail me”, ma anche colleghi come Harry Styles degli One Direction, Katy Perry e ancora Sam Smith, le attrici Amy Schumer e Kate Hudson, Kim Kardashian: tutti hanno condiviso un’immagine dell’iconica della Tour Eiffel, a dimostrazione che nessuno è rimasto immune di fronte a un atto così spregevole nei confronti di innocenti.

#PrayForParis Una foto pubblicata da Kate Hudson (@katehudson) in data:

Toccati anche l’attrice francese e ultima Bond Girl Lea Seydoux, la quale ha twittato “Spero che tutti stiano bene a Parigi”, idem per Mika, che è legato alla Francia dopo che la sua famiglia si è trasferita a Parigi a seguito della guerra civile in Libano negli anni ’80: “Sono appena atterrato a Parigi tra la confusione, bombardamenti e attacchi: è orribile” ha twittato il cantante che ha espresso la sua “profonda tristezza” e la sua rabbia per quanto accaduto.

Non lo negherò: ho le lacrime agli occhi. Quello che è successo questa sera e il numero delle persone morte mi hanno spezzato il cuore” ha continuato a scrivere il cantante “non posso più guardare le news, poiché i dettagli stanno iniziando ad emergere e sono così difficili da ascoltare. Il mio pensiero e le mie preghiere sono con le vittime”.

Dopo l’attentato a Parigi band come i Foo Fighters e U2 hanno preferito cancellare i propri concerti, non senza critiche da parte dei rispettivi fan: “con profonda tristezza e sincera preoccupazione siamo obbligati ad annunciare la cancellazione del resto del nostro tour” in Europa hanno dichiarato i Foo Fighters, mentre la band irlandese ha dichiarato di aver cancellato il concerto previsto per la serata del 14 novembre, insieme al Q&A con Twitter, mandando i propri pensieri e le proprie preghiere.

Durante la strage gli Eagles of Death Metal si stavano esibendo al celebre Bataclan, quanto i terroristi hanno fatto irruzione per sparare contro i presenti: la band americana, non appena sentiti esplodere i primi colpi, è riuscita ad allontanarsi, illesa, dalla location.

Strage a Parigi: la reazione di Lily-Rose Depp

Tuttavia, non tutti i nomi noti dello spettacolo hanno assistito alla violenta vicenda da lontano: nata e cresciuta a Parigi, durante la sera della strage Lily-Rose Depp – figlia dell’attore Johnny Depp e Vanessa Paradis si trovava proprio nella capitale francese e ha potuto vivere gli attimi di paura e tensione causati dalla strage dell’Isis. Anche lei, come tanti, ha voluto raccontare la sua vicenda sui social, dove ha condiviso un’immagine che la ritraeva prima di uscire per la serata e spiegando come al momento del disastro si trovasse ad una festa, “dove i miei amici sono ancora bloccati e in attesa che tutto questo finisca: sono così fortunata ad essermene andata in tempo e di essere arrivata a casa salva, ma non ho mai visto così tanto panico nella mia vita, nelle strade, mentre ero sulla via di casa. Questo tipo di crudeltà spezza il cuore” ha scritto Lily, per concludere “Mando il mio amore e le mie preghiere a coloro che sono vicini al pericolo: state in casa #prayforparis”. La scelta della sua immagine, in un momento così delicato, ha però fatto suscitare qualche critica alla quale la stessa ha risposto prontamente: “La gente si stava lamentando della mia ultima foto. Se tutto ciò che vi preoccupa è uno scatto che ho condiviso per parlare dell’attacco a Parigi e non della stessa strage, allora avete una mente molto ristretta. Quella era l’ultima foto che mi sono scattata prima di ciò che è accaduto. È una notte emozionale e di terrore per tutti qui a Parigi, per favore condividete solo vibrazioni positive e amore: questo è ciò che ci serve adesso.Lily Rose Depp

Strage a Parigi: la reazione di Madonna

Una delle reazioni più inaspettate è arrivata invece da Madonna: dal palco del Tele2 Arena di Stoccolma la popstar ha voluto dare il suo messaggio ai familiari delle vittime, lanciando il suo messaggio di pace e coraggio. “Questo spettacolo è una celebrazione della vita, del difendere i propri diritti e del lottare per ciò in cui si crede. È stato difficilissimo per me arrivare a questo punto senza pensare a ciò che è accaduto ieri notte. Devo prendermi un momento per parlare di quella tragedia” ha iniziato così la popstar, continuando “Ho pensato di cancellare lo show, ma poi mi sono detta perché farlo, perché permettere a queste persone di fermare me, di fermare tutti noi? È esattamente quello che queste persone vogliono fare: vogliono metterci a tacere, ma noi non glielo permetteremo. Nessuno può impedirci di fare quello che amiamo”. Un lungo discorso che ha fermato il suo concerto per sei minuti, e durante il quale la stessa non è riuscita a reggere alla commozione che si è poi tramutata in pianto davanti alle oltre quarantamila persone presenti nella location: “Mi sento straziata” spiegando come ci si senta “male per essere qui, ballare, divertirsi, mentre gli altri piangono per la perdita di amici e parenti. Ma non dobbiamo dargliela vinta”.

“Ci sono persone che non hanno rispetto per la vita umana. Non cambieremo il mondo in cui viviamo se non cambiamo prima noi stessi, se non iniziamo a farlo ogni giorno nel nostro piccolo. Non cambieremo il mondo eleggendo un nuovo presidente o uccidendo altre centinaia di persone. Dobbiamo iniziare a trattare ogni essere umano con dignità e rispetto e questa è l’unica cosa che può cambiare il mondo. L’unica”.

Solo l’amore cambierà il mondo. Ma amare in maniera incondizionata non è facile e anche amare quello che non capiamo, quello che ci sembra così diverso, ma dobbiamo farlo

Alla fine del suo toccante discorso la Material Girl ha chiesto a tutti i presenti di osservare un minuto di silenzio per commemorare le innocenti vittime per poi riprendere con il suo concerto sulle note di “Like a Prayer”.

 Dopo il suo concerto Madonna ha condiviso un messaggio su Twitter: “Siamo tutti immigrati! Tutti sanguiniamo lo stesso colore”.