I fattori che possono portare una persona a stressarsi troppo a causa del lavoro sono tanti, a partire al sovraccarico di impegni fino alla difficoltà, spesso tipicamente femminile, nel conciliare carriera e famiglia.

Dal gennaio 2011 il Ministero del Lavoro ha divulgato le linee guida per indirizzare le aziende verso la tutela della salute dei dipendenti, obbligando in sostanza i datori di lavoro a verificare lo stato di stress dei singoli individui ed, eventualmente, curarlo.

Galleria di immagini: Stress da lavoro

La SDA Bocconi in collaborazione con Assidai ha lanciato un’iniziativa rivolta alle lavoratrici donne, una inchiesta online che ha lo scopo di monitorare la situazione dello stress legato alla professione nelle italiane.

I risultati di questa indagine serviranno a creare, in futuro, il primo sistema di servizi al femminile nel territorio nazionale. Le donne coinvolte sono oltre tremila, alle quali viene chiesto di compilare un questionario virtuale che aiuterà a definire quali sono le necessità fondamentali per una donna lavoratrice, soprattutto in relazione alla gestione familiare.

“Una condizione, accompagnata da sofferenze o disfunzioni fisiche, psichiche, psicologiche o sociali, che scaturisce dalla sensazione individuale di non essere in grado di rispondere alle richieste o di non essere all’altezza delle aspettative”.

Questa è la definizione di stress da lavoro elaborata dall’Unione Europea nel 2004, abbastanza esaustiva sulle possibili problematiche alle quali si va incontro quando l’ambiente professionale non è dei migliori.

Il questionario in rete cerca quindi di studiare le necessità legate alla sfera del benessere delle donne che conducono una vita lavorativa intensa, nelle quali la situazione di disagio è spesso provocata dall’ansietà nell’affrontare la realtà quotidiana.