Esiste una patologia assimilabile alla depressione che colpisce le donne in dolce attesa, e non si può negare che la gravidanza porti con se ansie e preoccupazioni. Trascorrere la gestazione serenamente è tuttavia fondamentale, e un nuovo studio sembra confermare in pieno questa teoria.

Se la futura mamma si stressa troppo, il bimbo che nascerà avrà un temperamento agitato e potrebbe soffrire di disturbi comportamentali. Irascibilità, carenza nell’attenzione, tendenza all’aggressività. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che un bambino nato al temine di una gravidanza tutt’altro che serena potrebbe avere.

Galleria di immagini: Stress in gravidanza

Insomma, sembra che oltre ad assorbire nutrimento dalla mamma, il feto è anche in grado di alimentarsi letteralmente con le ansie e lo stress della donna. Un recente studio dell’Istituto di Psichiatria del King’s College di Londra parla chiaro in proposito.

La correlazione tra stress in gravidanza e disturbi del comportamento è scaturita al termine di un’indagine che ha coinvolto oltre 1700 coppie di madri e figli. Nei bimbi nati da donne molto stressate durante tutti e tre i trimestri di gestazione, è stata rilevata una maggiore predisposizione verso i disturbi da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Non è tutto, infatti sembra che per gli stessi bambini si possa parlare anche di difficoltà relative alla manualità. Un lieve ritardo nel movimento degli arti, infatti, colpirebbe questa categoria di bambini in modo maggiore rispetto ai figli di mamme che hanno trascorso una gravidanza regolare e serena.

Secondo gli studiosi, guidati da Alina Rodriguez, verso i cinque anni potrebbe capitare che il bimbo non utilizzi la stessa mano per scrivere e svolgere i compiti, scegliendo alternativamente la destra o la sinistra. Per le donne incita, quindi, è fondamentale vivere con tranquillità gli eventi, anche negativi, che possono accadere nel corso dei nove mesi. Questa teoria scientifica, infatti, non deve mettere ancora più in allarme le future mamme, che spesso si trovano ad avere a che fare con le normali ansie e paure tipiche di questo periodo così delicato.

Il piccolo sarà sano? Il parto sarà complicato? Questi e altri quesiti affollano spesso la mente di una donna, per non parlare delle problematiche relative al congedo di maternità e al futuro rientro a lavoro. Eccp un breve prontuario di consigli e suggerimenti per rilassarsi durante la gravidanza.