È ormai da tempo che lo strobing è diventato una delle tendenze più in voga. Si tratta di una tecnica di make up in grado di rendere la pelle radiosa, enfatizzando i punti luce del viso. A differenza del contouring, che richiede una tecnica più specifica e complessa, consiste sostanzialmente nello stendere l’illuminante su alcune parti del viso scelte ad hoc.

Pablo Ardizzone, make-up specialist di Shiseido, da anni un vero e proprio riferimento per lo star system, sostiene ormai da tempo che il segreto della bellezza risiede tutto nella pelle, per questo ha stilato una serie di regole per far sì che lo strobing si adatti al meglio al proprio viso.

Galleria di immagini: I prodotti Shiseido per realizzare un make up luminoso

Vediamo quali sono le regole da seguire per uno strobing perfetto.

  • Lo strobing è una tecnica perfetta per i visi ovali; per forme più tonde o squadrate è necessario abbinarlo a un leggero sculpting, in modo da ottimizzare e correggere le proporzioni del viso dando grande armonia e vibrante luminosità. Proprio per rispondere a queste diverse esigenze, Shiseido ha ideato Face Color Enhancing Trio, un trio di polveri 3D composto da tre tonalità modulabili per ottenere un effetto attuale e armonico per ogni viso e ogni carnagione.
  • I colori chiari riflettono la luce donando volume e prominenza nelle aree di applicazione: tempie, osso zigomatico e sua parte alta, mandibole e, in alcuni casi (solo per le più esperte), anche centro del mento, dorso del naso e centro della fronte.
  • Le tonalità scure rimpiccioliscono e creano rientranza. In questo modo riducono ed esaltano le luci, sottolineate dall’enfasi dei punti d’ombra del viso.
  • Per facilitare la stesura di strobing e sculpting ed evitare accumuli indesiderati di prodotto, è bene passare un velo di una cipria trasparente.
  • Un make up vistoso e troppo caricoandrebbe a contrastare con l’effetto di freschezza e luminosità conferito dalla tecnica dello strobing. Meglio, quindi, prediligere colori chiari e dosi limitate. Da evitare lo smokey eyes, i rossetti dai toni molto forti e i blush troppo scuri, optando piuttosto per il nude look.