Da anni Piazza San Giovanni si affolla per il concerto del 1 maggio, evento imperdibile per molti giovani che partono da tutta Italia apposta per restare in piazza per circa dieci ore consecutive. Quest’anno erano strapiene anche le vie limitrofe a piazza San Giovanni, motivo per cui si è parlato di un vero e proprio record di presenze.

Tutti italiani gli artisti che si sono alternati sul palco del concertone quest’anno, condotto con ironia e senza fatica da Neri Marcorè nella lunga maratona musicale di Roma. Molti di questi li rivedremo presto sempre nella Capitale per il festival di Rock in Roma.

Galleria di immagini: Concerto 1 maggio 2011

Il cast 2011 era composto da Luca Barbarossa, Paolo Belli accompagnato da Qbeta e Tinturia, Edoardo Bennato, Caparezza insieme a Tony Hadley per la sua “Goodbye Malinconia” e Alborosie, con il quale ha cantato la fortissima e attualissima canzone “Legalize the premier“. Il pubblico presente in piazza ha accolto con entusiasmo e approvazione il testo del brano che, nemmeno troppo velatamente, critica aspramente il nostro Premier Silvio Berlusconi.

Indubbiamente Caparezza è stato uno degli artisti che maggiormente ha saputo coinvolgere i giovani presenti, anche per i testi sempre provocatori ma intelligenti: chi vuole ripetere l’esperienza allegra ed emozionante dell’esibizione live di Michele Salvemini, potrà riascoltarlo in tour durante il mese di maggio oppure il prossimo 16 luglio nell’ambito della manifestazione estiva Rock in Roma.

Una delle migliori esibizioni del concerto del 1 maggio è stata sicuramente quella dei Subsonica, che hanno dato ritmo e fatto ballare la piazza in modo scatenato e spensierato grazie a brani storici come “Tutti i miei sbagli” e “Liberi tutti“, entrambi contenuti dall’album del 1999 ‘Microchip emozionale’. A conclusione dell’esibizione non poteva mancare l’ultimo singolo “Istrice” cantata da Samuel, Boosta, C-Max, Vicio e Ninja insieme a un altro brano nuovo, “Il diluvio”, tratto dall’ultimo disco d’oro.

Il 30 giugno i Subsonica torneranno a esibirsi a Capannelle (Roma) per uno dei concerti più attesi del programma 2011 del Rock in Roma. I biglietti stanno già andando a ruba e ogni anno aumentano le presenze ai concerti di una delle band italiane più originali in circolazione. Con il loro sound sempre fresco, Samuel e i suoi musicisti sanno sempre ravvivare anche pezzi del loro vecchio repertorio, alternano momenti di pura adrenalina a esibizioni suggestive e romantiche come nel caso di Istrice.

Infine Daniele Silvestri, che sul palco del “concertone” ha portato anche l’amico attore Fabio Ferri per coreografare la famosissima canzone “Salirò”, sarà anche lui protagonista del Rock in Roma nella data del 18 luglio. Un concerto che si preannuncia sicuramente godibile e audace così come è stato durante il concerto del 1 maggio, quando Silvestri ha scelto di presentare anche brani nuovi e ha coinvolto il pubblico con la sua musica interessante e rappresentativa di un cantautore versatile e bravo a sempre emozionare chi lo ascolta.