Quali sono stati i più grandi successi cinematografici della prima metà dell’anno? Approfittando dell’estate, periodo in cui, salvo qualche eccezione, le pellicole di grande richiamo sono temporaneamente assenti dalle sale italiane, proviamo a tracciare un primo bilancio, tra i fenomeni The Avengers e Hunger Games e la conferma di Benvenuti al Nord.

The Avengers si sta rivelando il maggiore successo dell’annata cinematografica a livello mondiale, insidiato in queste settimane soltanto da un altro eroe mascherato, il Batman de Il cavaliere oscuro – Il ritorno, e negli scorsi mesi da Hunger Games, mentre in Italia c’è anche chi è riuscito a fare di meglio, Benvenuti al Nord.

Galleria di immagini: Successi cinematografici 2012

The Avengers, la pellicola che riunisce al suo interno vari supereroi come Iron Man, Hulk, Capitan America e Thor ha spazzato via vari record al box-office a stelle e strisce, come il miglior primo weekend con oltre 200 milioni di dollari incassati, e al momento è il terzo miglior incasso di sempre a livello mondiale dopo i due successi di James Cameron, Avatar e Titanic. Bene, sebbene non benissimo come i precedenti capitoli firmati da Sam Raimi, anche il nuovo The Amazing Spider-Man girato da Marc Webb.

Uno dei successi dell’annata a livello mondiale è stato anche Biancaneve e il Cacciatore, con Kristen Stewart, che ha azzeccato un nuovo grande blockbuster all’infuori della saga di Twilight. La stessa cosa non possiamo dirla invece di Robert Pattinson, che con Bel Ami e Cosmopolis ha raccolto recensioni miste, ma soprattutto è passato piuttosto inosservato ai botteghini.

A spopolare quest’anno, soprattutto negli Stati Uniti, è stato poi Hunger Games, primo capitolo di una nuova saga teen che in patria ha riscosso un successo superiore persino rispetto a quello dei vari capitoli di Twilight. Meno bene è andato dalle nostre parti. Sul fronte italiano, il maggior successo ai botteghini dall’inizio dell’anno a oggi è stato invece Benvenuti al Nord, il sequel di Benvenuti al Sud con i confermatissimi Claudio Bisio e Alessandro Siani.

Tra i film più amati e più visti in Italia così come nel resto d’Europa, non si può non parlare di Quasi amici, commedia agrodolce tratta da una storia vera che ha divertito e commosso pubblico e critica. A segno del grande periodo di forma del cinema francese attuale, è arrivato poi il trionfo agli Oscar di The Artist, che si è portato a casa cinque statuette tra cui quella per il miglior film dell’anno.

Tra le pellicole più di nicchia uscite in questo inizio anno, ma che vi consigliamo di recuperare perché meritano davvero, vi segnaliamo il britannico Shame di Steve McQueen, con un Michael Fassbender in versione sessuomane, il francese La guerra è dichiarata di Valérie Donzelli, originale pellicola su una giovane coppia che deve affrontare la malattia del figlio, Young Adult, commedia riflessiva con una scatenata Charlize Theron, il particolarissimo Take Shelter, una pellicola catastrofica del tutto differente da quanto potreste aspettarvi, e quindi l’intenso Detachment – Il distacco, con Adrien Brody in versione supplente liceale.

Fonte: MYmovies