Al Mipim, il Mercato internazionale dei professionisti dell’immobiliare, l’Italia ha presentato “Roma city investment”, la nuova agenzia per la promozione dello sviluppo della capitale, e i progetti in cantiere mirati a rafforzare la vocazione turistica della città.

In particolare, al Mipim di Cannes è stato presentato agli investitori stranieri il Waterfront, ovvero la riqualificazione del lungomare di Ostia, un progetto d’eccellenza che prevede un ampliamento del porto, la creazione di nuovi spazi aperti, per il tempo libero e servizi legati alla nautica, e di strutture ricettive e spazi per conferenze ed eventi.

Sono stati presentati anche i progetti del Museo di Roma, del polo Sistema direzionale orientale e la riqualificazione urbana di Tor Bella Monaca, progetti appetibili per gli investitori e i professionisti interessati, in particolare il progetto di Tor Bella Monaca, che ne prevede una ricostruzione in base a un modello abitativo più attento alla qualità e alla manutenzione degli spazi pubblici.

Avevamo in precedenza annunciato la presenza al Mipim dell’Ance, l’Associazione nazionale costruttori edili, rappresentata dal Presidente Paolo Buzzetti, il quale ha presentato una ricerca sull’industria italiana delle costruzioni, cresciuta molto negli ultimi anni e affermasi con successo sui mercati internazionali per lo sviluppo e la costruzione di complessi interventi infrastrutturali oltre che per interventi di trasformazione urbana.

Buzzetti, per l’occasione, ha tenuto a sottolineare che i due progetti della Colombo Costruzioni e della Rizzani de Eccher, presentati al Mipim, evidenziano in tutta la sua portata l’elevato standard qualitativo raggiunto dalle imprese di costruzione italiane, addirittura sfidando la crisi che ha colpito, ma non ha messo al tappeto il sempre vivo dinamismo del settore. Un motivo in più, secondo Buzzetti, per riconoscere non solo alle grandi imprese già consolidate a livello internazionale, ma anche alle piccole e medie imprese la capacità innovativa e quella cultura del costruire che, sola, può consentire di realizzare interventi di elevata qualità costruttiva a tutti i livelli, sotto il profilo architettonico, energetico e ambientale, e di confrontarsi con i mercati esteri.