La Rai ha reso noto nelle scorse ore il piano messo a punto per la trasmissione dei prossimi Mondiali di Calcio di Sudafrica 2010. Un impegno forte che vedrà la TV di stato coprire l’evento su più piattaforme e su più mezzi, con un occhio di riguardo per l”alta definizione.

La manifestazione, sicuramente uno degli eventi sportivi più importanti dell’anno, vedrà impegnati anche gli azzurri di Marcello Lippi e si svolgerà dall’11 giugno all’11 luglio 2010. La Rai trasmetterà 25 delle 64 partite complessive (i mondiali saranno trasmessi integralmente da SKY) sia su Rai Uno che su Rai Due, ma non mancherà la copertura radiofonica, assicurata da Radio Uno, e quella sul Web, con Rai.tv.

La presentazione della copertura Rai di Sudafrica 2010 è avvenuta presso il Circolo Sportivo Rai, alla presenza, tra gli altri, del vicedirettore generale Gianfranco Comanducci e del direttore di Rai Sport Eugenio De Paoli.

La rete che trasmetterà i 25 incontri di cui la TV pubblica possiede i diritti sarà Rai Uno, con la possibilità, per chi abita nelle aree che sono già passate al digitale terrestre, di poter seguire i match in alta definizione.

All’interno del programma pomeridiano Mondiali Sprint si potranno seguire le sintesi degli altri incontri non trasmessi dalla Rai, disponibili mezz’ora dopo il fischio finale, mentre non mancherà l’approfondimento nell’appuntamento quotidiano con Notti Mondiali alle 23, che ripercorrerà con interviste, immagini e altri contributi tutti i più importanti fatti della giornata.

Sudafrica 2010 sarà presente però anche nei palinsesti di Rai Due, dove dal 7 giugno al 12 luglio (dalle 14.00 alle 14.30) sarà in onda Dribbling Mondiale, mentre alle 19 spazio a Mondiali Sera: un’ora di servizi per introdurre la partita di prima serata, ovviamente quando il match di questa fascia oraria sarà trasmesso dalla Rai.

Sul Web gli incontri saranno disponibili, come già riferito prima, sul sito Rai.tv, che offrirà tutte le 25 dirette in streaming in alta qualità, con la possibilità di fruire di funzioni come moviola, replay istantaneo o di mettere comodamente in pausa e riprendere la visione quando si desidera. In più, sarà possibile accedere alla sezione on demand per poter vedere in ogni momento gli highlights di tutte le partite dopo 30 minuti dalla loro conclusione, il tutto in aggiunta alla sezione dedicata che sarà attivata sul sito di Rai Sport con notizie, commenti e contributi della community.

Prevista infine, come ormai tradizione ultradecennale, la radiocronaca degli incontri offerta, come sempre, su Radio Uno con “Tutto il Calcio Minuto per Minuto“, con il racconto di tutte le 64 gare ai quali si potrà alternare, sintonizzandosi su Radio Due, una radiocronaca “sui generis” e irriverente delle 25 partite più importanti.