I sughi per la pasta possono essere molto vari e diversificati. In fondo, molto spesso, per pigrizia, si ricorre alla semplice salsa di pomodoro. Invece, anche in commercio, esistono molti sughi, che possono essere utilizzati in cucina. Ce ne sono alcuni a breve scadenza, altri invece con più conservanti, possono essere tenuti in dispensa anche per anni. Indicativamente, i sughi freschi sono nelle confezioni nel banco frigo (ce ne sono alcuni buonissimi e che per una persona o due sarebbe inutile prepararli in casa), mentre nelle confezioni in vetro ci sono i sughi a lunga conservazione. Tuttavia, è un falso mito che certe preparazioni richiedano troppo tempo o troppa fatica: ecco alcune ricette veloci da preparare in casa.

Con i sughi al pomodoro per la pasta, si può far andare a briglia sciolta la fantasia. La salsa può prevedere l’aggiunta di qualunque ingrediente, dal tonno ai peperoni, dai wurstel a rondelle alle melanzane, fino alla pancetta a tocchetti: si parte dal soffritto di olio e cipolla, con aggiunta di ingredienti vegetali o di carne, se richiedono una lunga cottura, per poi aggiungere la salsa di pomodoro, fatta in casa o acquistata al supermercato. Solo la ricetta del ragù alla bolognese richiede differenti passaggi: prima il soffritto con cipolla, poi l’aggiunta di sedano e carote tritate, infine la carne macinata. Se possibile, è meglio non acquistare il macinato pronto della macelleria, ma farselo macinare una volta sola a partire dal tipo di carne che si desidera, vitello o altro.

Non si sottovalutino i sughi esclusivamente vegetariani. Con un semplice soffritto di peperoni, zucchine o melanzane, si può preparare un piatto davvero straordinario, in bianco ma con tanto gusto. Sullo scaffale delle salse al supermercato c’è anche la salsa messicana, che può essere arricchita di ingredienti vegetali e un cucchiaio d’olio: da provare con i pomodori freschi. Infine, il capitolo dei formaggi: ce ne sono alcuni che possono essere cotti direttamente in padella, come il gorgonzola, ad accompagnare ingredienti espressamente di natura vegetale, mentre altri, come i cubetti di mozzarella, possono essere aggiunti nel piatto caldo, perché si scioglieranno e fileranno comunque.

Attenzione alla pasta che si sceglie. Un sugo molto diluito richiede una pasta corta e rigata come le pennette, i rigatoni o le conchiglie rigate. I sughi invece maggiormente densi si sposano bene con pasta lunga e non necessariamente trafilata al bronzo, come le linguine, i sempreverdi spaghetti, i bucatini, le pappardelle e le tagliatelle. Quello che sta bene su tutto è la pasta di Gragnano: molti marchi anche nei discount si sono attrezzati, per cui sono d’uopo solo due parole. Buon appetito.