Eccessiva, sgargiante ma sensibile e impegnata. Lady Gaga è come un complicato prisma dalle mille facce, del quale vediamo solo la superficie e spesso il resto rappresenta una piacevole sorpresa. In questi giorni, Gaga è impegnata con una battaglia sociale importantissima: rendere il bullismo omofobo illegale e fortemente perseguito per legge.

Galleria di immagini: Lady Gaga, trasformismo

Per fare questo miss Germanotta si sta incontrando con il presidente Barack Obama, che già in altre situazioni si era dimostrato sensibile alla tematica. Gaga chiede a Obama una legge che prevenga i suicidi giovanili nella comunità gay.

Ma perché proprio ora? Il 14enne Jamey, uno dei suoi “piccoli” little monster, si è suicidato dopo anni di bullismo omofobo: teneva persino un blog in cui dispensare supporto a tema ai suoi coetanei, ma evidentemente non è riuscito a seguire i suoi stessi consigli.

È molto importante che una donna che ha così tanta presa sul pubblico si schieri a favore di una simile barbarie. In questi giorni, Gaga ha commentato più volte il suo stato d’animo su Twitter, raccontando di essere stata lungo tempo a piangere e di voler mettere fine a situazioni del genere parlandone con il presidente degli Stati Uniti in persona. E il suo impegno per la comunità GLBT è stato evidente anche in Italia, quando ha parlato dal palco dell’Europride di Roma.

Fonte: Gay TV.