Il problema dello sviluppo ecosostenibile sta assumendo giorno dopo giorno un peso consistente nelle politiche e nelle economie internazionali. La ricerca e lo sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili cresce di pari passo alla richiesta delle associazioni ambientaliste di salvaguardare l’ambiente e preservarne l’impatto visivo.

A mettere tutti d’accordo ci ha pensato Harries/Héder con la nuova creazione che rispecchia appieno il motto “unire l’utile al dilettevole”: il giardino elettrico di Sunflowers.

Sunflower è una piccola piattaforma per la raccolta dell’energia fotovoltaica. Dalla strana forma a fiore, alta poco più di 9 metri, costeggia, insieme ad altri 14 esemplari, un percorso ciclabile sito nella città di Austin, in Texas. La luce raccolta da questo piccolo giardino elettrico servirà per illuminare con un sistema di luci LED blu il sentiero che delimita, aggiungendo un tocco di stile, semplicità e praticità allo stesso tempo.

L’energia prodotta in eccesso e non consumata dal sistema di illuminazione (circa 15 kw al giorno), è rivenduta al servizio di rete elettrica nazionale, in questo modo sarà possibile ammortizzare i costi di manutenzione e riparazione.

Come afferma lo stesso produttore, realizzare un’opera di questo calibro, che svolga un ruolo monumentale e funzionale allo stesso tempo, richiede uno sforzo e uno studio molto attento e particolareggiato. Fallire è molto semplice.