È l’industria britannica Antonio Federici Gelato Italiano, la pietra dello scandalo di questi ultimi giorni. La ditta ha trovato un metodo sicuro quanto rischioso di attirare l’attenzione della massa sul proprio prodotto, anche se la prima cosa che si nota non è di certo quella.

Una suora incinta che mangia un gelato Antonio Federici, due preti in procinto di baciarsi o un prete e una suora in atti provocatori, sono i protagonisti indiscussi dello spot.

Ogni immagine è seguita da slogan come “Immacolata Concezione” oppure “Noi crediamo nella salivazione”: la ciliegina sulla torta che ha fatto saltare i nervi al mondo cattolico e infastidito i credenti. Dopo ripetuti avvistamenti dello spot su alcune riviste inglesi, molti si sono rivolti all’Advertising Standars Authority in modo da ottenere la censura della pubblicità in questione.

Tuttavia, l’ideatore della campagna pubblicitaria, Matt O’Connor, dichiara di essere pronto, come rivela il Daily Mail, a combattere una battaglia legale fino all’ultimo, giustificandosi con il fatto che le immagini e gli slogan vogliono solo celebrare “l’implicita tentazione italiana”. Inoltre egli rivela:

Solo una minima parte di coloro che hanno visto la pubblicità si è lamentata. Si vuole elevare la minoranza bigotta al di sopra della maggioranza.

Ma con questo non possiamo sapere se l’industria britannica riuscirà a cavarsela, e soprattutto se qualcuno acquisterà il loro prodotto.