Lisa J. Murphy è una fotografa canadese che ha creato il primo libro erotico per non vedenti. L’autrice è una fotografa esperta in tactile graphics: la conversione di immagini in figure in rilievo.

L’intuizione dell’autrice prende spunto dai libri pop-up per bambini. Se esistono libri in rilievo per bambini perché non crearne degli altri per adulti, magari con scopi più hot? La Murphy ha constatato, infatti, la quasi totale assenza di riviste erotiche per non vedenti, l’unica risale al 1985: un’edizione di Playboy che conteneva solo didascalie in braille.

A soli 225 dollari canadesi è possibile acquistare “Tactile Minds“: il lavoro della Murphy, a metà strada tra opera d’arte e libro. “Tactile Minds” è spesso circa 15 cm e contiene 17 immagini in rilievo di corpi nudi maschili e femminili, accompagnati da articoli e didascalie in braille.

La realizzazione del libro è stata tutt’altro che semplice: per ogni immagine ci sono voluti dalle 40 alle 50 ore di lavoro. Con l’aiuto di amici scelti come modelli, l’autrice ha dovuto prima scattare le foto. Da queste ha creato dei bassorilievi con la creta. Infine gli stampi di creta sono stati utilizzati come base per la termofomatura, una tecnica di stampaggio di materie plastiche a caldo.

Il risultato del lavoro è qualcosa di assolutamente nuovo: un libro da sentire capace di scatenare le fantasie erotiche di tutti.