Tutte le novità sui tagli di capelli inverno 2017: moderni e femminili soprattutto se si è alla ricerca di soluzioni in grado di dare originalità ai tagli capelli medi inverno 2017. In linea generale a essere premiati sono tutti quegli styling di ispirazione anni Settanta in grado di equilibrare volumi e geometrie senza tralasciare l’accostamento la giusta scelta del colore, elemento essenziale in grado di dare risalto all’insieme. Dalle chiome lunghe e leggermente mosse ai ricci in stile anni Ottanta fino ai raccolti con trecce, i capelli quest’anno sono caratterizzati da un tocco vintage o, al contrario, da una modernità rivista all’insegna della naturalezza che lascia grande spazio all’interpretazione personale. Nelle tendenze dell’inverno 2017 viene dato spazio alle pettinature di lunghezza media proprio per capacità di personalizzazione che le caratterizza.

Il lob, al tal proposito, rimane un validissimo compromesso per non rinunciare alla praticità di un taglio corto e unire la femminilità di quelli lunghi. Il taglio bob è considerato uno dei migliori grazie alla sua versatilità. E non è un caso visto che può essere fatto in tanti modi diversi. Da quello classico dritto, a quello scalato, con la frangia o quello corto.

Dopo aver scoperto i tagli capelli corti e lunghi, riveliamo quali sono i tagli capelli medi inverno 2017.

  • Long bob: in versione ondulata e vaporosa, in netto contrasto con le geometrie lineari delle scorse stagioni. Alleggeriti da sfilature ad hoc, con frangia o ciuffo, i capelli trovano una nuova versione disordinata, mentre per le acconciature si va dalle classiche mini trecce che passano da un capo all’altro della testa fino al meno sofisticato raccolto in modo disordinato con ciuffo in vista.
  • Bob curly: con ciuffo grande che copre metà fronte è vaporoso, dallo stile leggermente vintage che contrasta nettamente con il caschetto allungato liscio con scriminatura al centro e punte all’infuori. Due tipologie lontanissime tra loro in grado, però, di rinnovare il panorama delle mezze lunghezze. Per il bob riccio, oltretutto, esiste la versione che si avvicina agli anni Ottanta, caratterizzata da volume pieno e ricci sottili.
  • Wob: pieno o scalato, il caschetto lungo ondulato è una delle scelte più trendy. È il taglio ideale per chi ha i capelli mossi. Valorizza visi tondi o dalle mascelle pronunciate, che grazie alle onde risulteranno più fini e armoniosi. Anche per i tagli wavy bob si può optare per la frangia, purché non sia eccessivamente riccia e ingestibile: in quei casi meglio un ciuffo laterale, perfetto soprattutto per chi ha un viso particolarmente tondo.
  • Swag: mosso e molto davanti, accompagnato da frange sfilate e grintose, è il più famoso tra i tagli Seventies. Rivisitato già un paio d’anni fa e copiato da moltissime star, lo swag piace ancora nella sua variante rock e glamour. La pettinatura ideale da accompagnare a questo taglio è un raccolto vaporoso con frangetta o un effetto bagnato sulla lunghezze.
  • Scalato: crea movimento ed è adatto a tutti i visi. Un bob di media lunghezza snellisce il viso e permette di realizzare molte acconciature. I colpi di sole lo renderanno ancora più mosso e illumineranno di più il viso. È un’ottima opzione anche per chi ha i capelli ricci, ma va studiato sul proprio ovale, perché è necessario diminuire il volume per ottenere un effetto più naturale.