Tra i tagli di capelli 2017 più un voga ci sono i capelli corti mossi: dal bob ai pixie cut d’ispirazione rock punk, quest’anno hanno conquistato passerelle e red carpet. I tagli di capelli corti sono molto amati, sia per la comodità, sia per la versatilità. I capelli corti mossi, infatti, si adattano a molte forme del viso, così da poter cambiare spesso look. Possono essere tagliati e pettinati in moltissime maniere diverse: per incrementare i volumi o per diminuirli, per avere un mood sempre molto seducente oppure un look sbarazzino e sfrontato, per essere giovanili e grintosi e per essere dolci e delicate.

Per ottenere il risultato desiderato, e soprattutto quello che più si adatta al proprio volto e al proprio look, bisogna però avere delle accortezze e curare i capelli con il giusto metodo e tecniche ad hoc. Vediamo come fare.

  • Un arricciacapelli è perfetto per fare i capelli corti e mossi. Basta avvolgere ogni ciocca perfettamente asciutta intorno al ferro per circa 7-8 secondi.
  • Per ottenere un look selvaggio e rock, si può usare il diffusore, che diffonde il flusso di aria calda in modo da conservare i ricci o le onde naturali dei capelli. Dopo aver lavato bene i capelli e applicato un prodotto specifico, si possono asciugare con il diffusore, mantenendo una temperatura media.
  • Se non si ha a disposizione il diffusore, è possibile utilizzare un phon con il getto d’aria più basso per asciugare i capelli. Gli hair stylist consigliano di asciugare i capelli, anche quelli corti, a testa in giù per poter dare volume alla capigliatura, in quanto tutte le radici vengono sollevate. È consigliato specialmente per i capelli ricci. In questa maniera, avrete un look afro e irriverente.
  • Per un look sbarazzino, le ciocche devono scendere sulla nuca e a livello delle orecchie per una perfetta incorniciatura del volto. È sufficiente asciugare ogni ciocca prendendola fra le dita e applicandovi poi un po’ di gel.
  • Anche lo scalato fa tendenza in versione molto più corta: i capelli caratterizzati dal movimento e da un grande ciuffo centrale saranno i protagonisti delle prossime tendenze, facendo un piccolo richiamo alle acconciature e tagli degli anni ’70 e ’80.
  • Per chi adora lo stile disordinato vanno asciugati semplicemente con il phon. È un’acconciatura dal piglio deciso e forte che rispecchia il carattere di chi la indossa.
  • Chi non ha un viso molto tondo, può optare per la frangetta, corta, molto corta ed anche scalata, docile al pettine e molto ma molto giovanile. La frangia si può portare in maniera disordinata o può essere lisciata con la piastra, tenendola in contrasto con il look mosso dell’acconciatura.
  • Il bob mosso (o wob) è perfetto se il volto è ovale. Se il volto non è di quelli troppo allungati allora potete dare un po’ più di volume all’acconciatura cotonando un po’ i capelli.