Louis Vuitton, un nome che non ha bisogno di presentazioni, è un marchio e una garanzia di design, tecnica, tradizione e tecnologia che si fondono armoniosamente come se non potessero fare altrimenti. Eppure ogni volta che un nuovo modello approda sul mercato siamo nuovamente e piacevolmente stupiti. L’ultimo prodotto non fa eccezione… il Tambour Mysteriuese.

A prima vista sembrerebbe che all’orologio manchi qualcosa, come ad esempio gli ingranaggi e buona parte del quadrante ma non è così. Il design è stato accuratamente studiato per nascondere ognuno degli elementi che compongono il sofisticato sistema meccanico, mentre le lancette si muovono su dischi di zaffiro completamente trasparenti.

L’effetto “magico” di sospensione della parte centrale del quadrante è stata ideata traendo ispirazione dal grande illusionista Jean Eugène Robert-Houdin vissuto nel pieno del 19° secolo; l’unica differenza è che qui non c’è nessuna illusione, è tutto reale.

L’orologio è completamente artigianale: ognuno dei 115 pezzi che lo compongono è stato realizzato esclusivamente a mano. Oltre ad essere una garanzia di qualità è anche indice di unicità. Se poi aggiungiamo la completa personalizzazione di ogni modello secondo i propri gusti ed esigenza (senza risparmiare sul prestigio dei materiali da utilizzare), lasciando inalterato il prezzo di vendita, allora l’affare è assicurato.

Se vi aspettavate una ciliegina sulla torta non rimarrete delusi: il sistema meccanico può funzionare in completa autonomia per ben 8 giorni.

Cosa desiderare di più…