Mancano solo tre giorni per l’inizio dell’avventura di Tania Cagnotto e Francesca Dallapé alle World Series, atteso confronto con le migliori nuotatrici con vista sui Mondiali. Le due azzurre partiranno ancora una volta insieme, ormai sono inseparabili e sincronizzate: una simbiosi definita magica, grazie alla quale hanno potuto collezionare fino a oggi svariati successi.

Agli Europei di Torino si sono ritrovate accanto sul podio per il secondo oro consecutivo nel sincro da tre metri, sono entrambe italiane e il loro destino è simile. Festeggeranno a Mosca i 150 anni dell’Unità d’Italia, non saranno in patria ma ricorderanno questi giorni speciali del nostro Paese direttamente dal territorio russo.

Galleria di immagini: Tania Cagnotto e Francesca Dallapé

Quest’anno per la prima volta si sono ritrovate distanti per un po’: la Cagnotto è partita per l’Australia e la Dallapé l’ha raggiunta un mese più tardi. In quei trenta giorni di separazione, comunque, le due sono rimaste ugualmente sincronizzate. Si frequentano da ragazzine, si allenano insieme tre volte a settimana e condividono altre passioni oltre allo sport, come quelle per le vacanze, tacchi alti e gonne corte.

È dunque giunto il momento per le due atlete di partecipare alle World Series, competizione a inviti a cui accedono i migliori otto al mondo nelle gare individuali e i migliori sei nel sincro.

Tania gareggerà dai tre metri sia da sola che in coppia, per qualificarsi le basta entrare in finale ai Mondiali e per quella in coppia serve piazzarsi con la compagna entro i primi quattro posti a Shangai.