Finalmente vi siete decise e state per acquistare un tapis roulant, ma siete poste subito davanti ad un dilemma: meglio acquistarne uno magnetico oppure uno elettrico? Per capire quale modello potrebbe fare al caso vostro, l’unica cosa che resta da fare è quella di informarsi sulle caratteristiche di ciascuno e quindi compiere la scelta finale.

La caratteristica principale che rende diverso il tapis roulant magnetico da quello elettrico è l’assenza di un motore: questo dettaglio fa sì che i due attrezzi permettano di compiere allenamenti diversi, con risultati diversi, in base alle aspettative e alle esigenze di ciascuna persona.

Tapis roulant: caratteristiche di quello magnetico

Il primo dettaglio da conoscere quando si sta prendendo la decisione in merito al tipo di tapis roulant da acquistare, è che il modello magnetico è privo di motore. Ciò significa, nella pratica, che il nastro su cui poggiano i piedi verrà mosso soltanto grazie alla spinta e alla forza di questi ultimi. Se avete bisogno di un attrezzo per camminare – anche velocemente -, il tapis roulant magnetico è sicuramente la scelta migliore (un po’ meno se invece avete necessità di utilizzarlo per la corsa). Questo modello permette infatti di ottenere delle prestazioni assai inferiori, anche per via del fatto che la resistenza viene aumentata o diminuita solo avvicinando o allontanando i magneti dal volano.

C’è poi da dire che la versione magnetica costa molto meno di quella elettrica perciò se il vostro budget è contenuto, forse sarebbe meglio optare per questo modello. Si tratta inoltre di un attrezzo molto più leggero e quindi più facile da spostare se non avete intenzione di tenerlo sempre nel medesimo posto della casa. Ultima caratteristica che potrebbe interessare molti di voi: il tapis roulant magnetico è assai meno ingombrante di quello elettrico, una caratteristica che non vi dispiacerà se il vostro appartamento non dispone di molto spazio o se desiderate uno strumento che sia discreto.

Tapis roulant: caratteristiche di quello elettrico

Questo modello è il più diffuso (in particolare nelle palestre) perché permette di eseguire programmi di allenamento completi e perché è perfetto sia per camminare sia – soprattutto – per correre. La versione elettrica è molto più costosa (anche in termini di manutenzione, qualora qualcosa non dovesse funzionare più per il verso giusto) ed è dotata di un motore, ragion per cui il nastro si muove da solo e non ha bisogno della forza e della spinta dei piedi per procedere.

Il modello elettrico permette di eseguire un efficace lavoro aerobico e comporta tutta una serie di benefici, dal rassodamento dei muscoli all’influsso benefico sull’apparato cardiocircolatorio. Potete regolare la velocità in modo piuttosto semplice così come potete variare l’inclinazione del piano, in base alle esigenze di allenamento.