La tappezzeria di velluto è una delle proposte intramontabili nel campo dell’arredamento, e ogni autunno si ripresenta in nuove declinazioni e nuovi colori. E se in passato la tappezzeria di velluto poteva essere giudicata da “casa della nonna”, le sue varianti contemporanee danno nuova verve al trend e si rivelano una scelta estremamente glamour per arredare la casa.

La tappezzeria di velluto è una delle alternative alla pelle per sedie, divani e poltrone, alla tela e al cotone per i cuscini e copriletti, ma anche una delle proposte classiche per le tende più eleganti e più pesanti, quelle perfette per proteggere la stanza da spifferi e luce.

Tuttavia, proprio per la natura lussuosa e per la brillantezza cangiante della tappezzeria di velluto, sceglierla per arredare non è così facile. Basta poco sia per sminuirla che per ottenere un effetto barocco anacronistico.

Ecco, allora, qualche consiglio per arredare con la tappezzeria di velluto.

  • I mobili. La tappezzeria di velluto viene utilizzata soprattutto per mobili come divani, poltrone, sedie, ma anche complementi come cuscini e tende oppure come copriletto. Quando si pensa a come sceglierla per arredare è importante seguire la regola del “non esagerare”, per quanto si possa amare questo tessuto: se il divano e le poltrone sono di velluto, i cuscini andranno scelti di un altro materiale, per un piacevole contrasto. La tenda di velluto, poi, è una grande protagonista, possiamo dire – con una metafora – una “prima donna”, quindi sarebbe opportuno non utilizzare questo tessuto per altro nella stessa stanza.
  • I colori. In passato c’erano il bordeaux, il verde bottiglia, il blu: oggi la tappezzeria di velluto è declinata in tutti i colori più trendy, basta quindi seguire il proprio gusto e non perdere di vista lo stile della stanza per scegliere il colore adatto.
  • Lo stile classico. Arredare con la tappezzeria di velluto in uno stile classico vuol dire prima di tutto privilegiare i colori più rassicuranti e noti, che come accennato sono il bordeaux, il verde bottiglia, il blu, e anche sceglierli in tinta unita, prevalentemente per tende, divani, poltrone e sedute oppure per i cuscini.
  • Lo stile contemporaneo. La tappezzeria di velluto per uno stile di arredo contemporaneo ha portato una ventata di aria fresca al design e agli abbinamenti nelle stanze. Per i sofisticati ci sono gli abbinamenti tra i grigi e i carta da zucchero, chi ama i colori accesi incontra i suoi gusti nei rossi, nei rosa, nei verdi accesi e nel turchese. Non mancano le proposte patchwork che uniscono su divani, tende, coperte o cuscini i colori caldi dell’autunno, dall’ocra al ruggine passando per vari marroni.